• Gio. Ago 18th, 2022

Sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A

Presentazione della sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A

(Di Genesio Tortolano). Per quanto concerne il sesto turno di ritorno del campionato di Serie A, il calendario propone gare interessanti, partiamo dal match dell’Olimpico di Roma, dove alle 15 si sfidano la Lazio del Comandante Maurizio Sarri, opposta al sodalizio del Bologna del tecnico serbo, Sinisa Mihajlovic, grande ex, sia in qualità di calciatore, nonchè di allenatore, essendo stato il vice di Roberto Mancini. La Lazio, è reduce dalla pesantissima sconfitta esterna al Meazza contro il Milan di Stefano Pioli e la conseguente eliminazione dalla Coppa Italia. Un 4 – 0, che ha lasciato sconcertato il popolo biancoceleste. I rossoblù, dal canto loro, stanno disputando un buona stagione. Alle 18, lo stadio Diego Armando Maradona, accende le sue abbaglianti luci per il big match, tra i lanciatissimi azzurri di Luciano Spalletti e la capolista neroazzurra, l’Inter guidata da Simone Inzaghi. Un incontro che si annuncia tirato e dall’elevato tasso di spettacolarità, tra due squadre, candidate allo Scudetto, in primis i milanesi campioni d’Italia e successivamente anche il Napoli, che sta rimontando sui rivali. Alle 20,45, nel catino dello stadio Grande Torino, si disputa il match tra i granata del trainer croato Ivan Juric e gli arancioneroverdi lagunari del Venezia del tecnico Paolo Zanetti. Per i piemontesi, vi è l’occasione per continuare a scalare posizioni in classifica e nutrire ambizioni in chiave europea, mentre per i veneti, precipitati nuovamente al terzultimo posto, l’obiettivo è quello di invertire la rotta e fare punti in ottica salvezza.

Chiusa la parentesi riguardante le partite odierne, passiamo alla presentazione di quelle domenicali, partendo dal confronto delle 12,30,  dove al mitico Giuseppe Meazza, si sfidano il diavolo e cioè il Milan, allenato dal sopraccitato Stefano Pioli e la compagine blucerchiata della Sampdoria di mister Marco Giampaolo. Il pronostico, parla in favore dei rossoneri con il morale alle stelle, dopo il successo in rimonta in trasferta per 1 – 2 nel derby della Madunnina contro i cugini neroazzurri dell’Inter. I liguri cercano punti, che costituirebbero ossigeno puro per solidificare una posizione di classifica al momento ancora non del tutto rassicurante. Alle 15,00, sono in calendario tre match, quello del Marcantonio Bentegodi, tra i gialloblù dell’Hellas Verona, allenati dal gigante balcanico Igor Tudor, opposti ai bianconeri friulani del trainer Gabriele Cioffi, per quanto riguarda gli altri due sono : Genoa – Salernitana ed Empoli – Cagliari. Questi ultimi, quello del Luigi Ferraris, tra i rossoblù liguri, guidati dal teutonico Alexander Blessin e i granata campani, del trainer Stefano Colantuono e quello del Castellani, tra l’undici allenato da Aurelio Andreazzoli e la compagine rossoblù sarda di mister Walter Mazzarri, riguardano da molto vicino la zona retrocessione, dove sono direttamente coinvolte tre compagini su quattro. L’unica che si può considerare al riparo dalle zone paludose, è quella azzurra toscana dell’Empoli. Alle 18, il Mapei Stadium di Reggio Emilia, apre le porte per il match tra i neroverdi di mister Alessio Dionisi e la formazione giallorossa capitolina della Roma, allenata da Josè Mourinho. Questa gara, si annuncia foriera di spunti, poichè i padroni di casa, stanno esprimendo una notevole qualità sotto il profilo del gioco, lo testimoniano i brillanti risultati conseguiti fino ad ora, mentre al contrario, gli avversari vivono momenti difficili, sia sul piano del gioco, che dei risultati che sono estremamente deludenti. L’altra partitissima di giornata, è il posticipo serale delle 20,45, dove si affrontano al Gewiss Stadium, la Dea neroazzurra dell’Atalanta,, presieduta dal lungimirante Antonio Percassi e la Vecchia Signora in bianconero, la Juventus di Massimiliano Allegri. Questo confronto, riveste una fondamentale importanza in chiave poltrona con vista sulla Champions League. Pertanto i punti in palio, sono pesantissimi. Al momento, la quarta piazza, è della squadra piemontese con due lunghezze di vantaggio proprio sugli avversari di turno, gli orobici, che però hanno una gara in meno, dovendo recuperare il match casalingo contro il club granata del Torino del vulcanico patron Urbano Cairo. Pertanto questa gara, potrà essere indicative, ma certamente non decisiva nella scrittura dei verdetti, poichè la corsa sul treno che porta alla massima competizione europea è ancora molto lunga. Non resta che attendere il verdetto del campo, unico giudice inappellabile.

L’ultimo capitolo di questa giornata di campionato, va in scena lunedì sera alle 20,45 allo Stadio Alberto Picco, tra i bianconeri locali dello Spezia, guidati da Thiago Motta e la compagine viola gigliata della Fiorentina, allenata dall’ex di turno Vincenzo Italiano, colui che grazie al  grande lavoro in terra ligure, aveva realizzato un sogno, ovvero portare gli spezzini nella massima serie. Per l’ex metronomo del centrocampo, che aveva fatto le sue fortune in qualità di calciatore con le due squadre della città scaligera di Verona, parliamo delle gialloblù, Chievo e Hellas, sarà un match speciale, poichè ha lasciato un pezzo di cuore, condito dalla  sopraccitata straordinaria impresa. Ora, la sua missione, è quella di dare un dispiacere ai suoi vecchi tifosi, conquistando l’intera posta in palio, per continuare a flertare con la zona Europa, dopo diverse stagioni per la Fiorentina di chiare e lampanti vacche magre.  

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale