CronacaIserniaNewsVenafro

Sesto Campano/Venafro. Truffa on line: scoperto l'autore. I particolari

I Carabinieri sono riusciti a risalire al truffatore

SESTO CAMPANO/VENAFRO (IS). I Carabinieri della Stazione di Sesto Campano, in provincia di Isernia, hanno portato a termine un’attività di indagine relativa ad una truffa on line su un noto portale web di e-commerce circa la messa in vendita di un taglialegna idraulico.

In particolare, un cittadino di Venafro, interessato all’acquisto di quell’annuncio, provvedeva a contattare il venditore e, dopo aver concordato con questi le modalità di pagamento, effettuava un pagamento in acconto pari a circa 400 euro Trascorsi alcuni giorni, pero’, contrariamente a quanto pattuito, l’acquirente non si è visto recapitare ne il macchinario ne tanto meno è riuscito piu’ a contattare il venditore truffatore, che incassata la somma di denaro, si era reso ormai irreperibile.

La vittima del raggiro, resasi conto, quindi, di essere stata truffata, ha chiesto aiuto ai Carabinieri di Sesto Campano, formalizzando in quella sede anche la relativa denuncia. Sono scattati da subito gli accertamenti del caso, che hanno riguardato il particolare la specifica transazione economica con l’accertamento degli intestatari dei conti correnti utilizzati.

La meticolosa attività investigativa, ha permesso ai Carabinieri di risalire all’identità dell’autore del reato che dovrà ora rispondere alla Magistratura del reato di truffa aggravata.

Attenti alle truffe online: 10 consigli per non perdere soldi

Gli imbrogli corrono nelle e-mail, sulle piattaforme di vendita online e persino sui social network. Ecco come riconoscerli e proteggersi

Come suggeriscono alcune recenti ricerche, l’e-commerce in Italia è in crescita. Un dato positivo, non ci sono dubbi. Acquistare su Internet però, ci espone, se non stiamo attenti, a numerosi pericoli. La minaccia numero uno si chiama truffa e in Rete, purtroppo, ne circolano davvero tante.

La fantasia di chi mette in scena questi raggiri non conosce limiti e strumenti. Gli imbrogli corrono nelle email, si parla in questo caso di phishing, sulle piattaforme di vendita online, alcune anche famose, e persino sui social network. L’obiettivo di queste fregature informatiche è fare incetta di dati personali e, quindi, estorcere con l’inganno dei soldi. E sebbene le tecniche utilizzate dai truffatori siano sempre le stesse, il numero di utenti che cascano nelle trappole degli hacker continua a restare molto elevato. Quindi, è necessario imparare a proteggersi dai truffatori, seguendo dei semplici consigli.

I consigli per riconoscere le truffe

Per prima cosa è sempre bene controllare se il sito internet è sicuro: normalmente le piattaforme “serie” utilizzano il protocollo HTTPS, il quale assicura che la trasmissione dei dati (come la carta di credito) non sia intercettata.

Un indizio che dovrebbe insospettirci – e di non poco – è se una persona ci invia un’email proponendoci un affare vantaggioso. Da evitare come la peste: dietro si nasconde certamente una truffa.

Non inviate documenti personali, come la carta di identità e i dati della carta di credito, a persone che vi hanno contattato tramite posta elettronica.

Non aprite link contenuti in email arrivate da fonti sconosciute, si rischia di essere indirizzati su siti truffa.

Importante poi diffidare dai venditori che pretendono forme di pagamento alternative a quelle previste dal negozio online in cui è stato pubblicato l’annuncio di vendita.

Attenzione alle piattaforme di vendita online. Non sotto tutte uguali. Prima di perfezionare un acquisto assicuratevi che il sito sia attendibile. Fate una ricerca in rete, confrontatevi con le esperienze di altri utenti, leggete i commenti. Verificate poi se il negozio abbia una sede legale e un numero di telefono.

Utilizzate i siti ufficiali del prodotto che avete intenzione di acquistare: eviterete di ricevere a casa della merce contraffatta.

Se avete scelto una di quelle piattaforme che ospitano gli annunci di molti privati, è meglio non pagare tramite carta di credito, ma è preferibile utilizzare il contrassegno.

Siamo quasi in estate, aprite gli occhi. Anche qui: è bene effettuare le prenotazioni attraverso siti attendibili. Diffidate, ad esempio, da chi vi propone un’offerta allettante in una delle località di mare più esclusive ad agosto. Meglio preferire le agenzie di viaggio.

E soprattutto, per i vostri acquisti online non usate una normale carta di credito. Utilizzate una di quelle carte prepagate e lasciateci solo i soldi necessari per perfezionare l’acquisto. In caso di truffa, limitereste i danni.

Fonte

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.