• Mer. Feb 21st, 2024

SGB, presidio di protesta davanti all’ASL NA 1

Comunicato stampa del Sindacato Generale di Base – SGB

PRESIDIO DI PROTESTA DAVANTI ALL’ASL NAPOLI 1:
BASTA TAGLI E LICENZIAMENTI NEGLI APPALTI
ALLA SANITA’ PUBBLICA CAMPANA!

Si è svolto ieri mattina un presidio dimostrativo davanti agli uffici della sede ASL NA 1 – CENTRO – indetto dal sindacato SGB. Hanno partecipato al presidio una delegazione di lavoratori degli appalti, rappresentanti dell’associazione Consulta popolare salute e sanità di Napoli ed organizzazioni politiche (CARC) sensibili al diritto alla salute e al diritto al lavoro.
Il presidio di ieri (confermato da SGB nonostante il clima di terrore alimentato tra i dipendenti delle ditte in appalto) ha rappresentato un ulteriore e importante passaggio nella lotta per il diritto al lavoro per gli addetti alle pulizie in servizio presso le strutture ASL NA 1 che sono stati recentemente destinatari di una procedura di licenziamento collettivo e poi di ammortizzatore sociale.

Le imprese in appalto all’ASL NA 1 (Gema, Gesap e EPM) continuano a fare quello che vogliono perché tanto vivono di rendita facile, di spesa pubblica garantita. La regione Campania finanzia l’appalto senza controllare praticamente nulla: contratti di lavoro, abusi di part time, salute e sicurezza sul luogo di lavoro, orari, mansionari etc.
Queste imprese, dopo avere preso montagne di soldi dalla regione e dopo aver spremuto i lavoratori come dei limoni, s’inventano stati di crisi e dichiarano esuberi dipersonale accedendo così anche agli ammortizzatori sociali.

Al posto di attivare ammortizzatori sociali (che sono comunque a carico della regione) sarebbe sicuramente più opportuno che la regione Campania, in qualità di committente del servizio di pulizie e sanificazioni, provvedesse ad un ampliamento dell’appalto e del servizio stesso, esercitando i dovuti controlli sulle ditte appaltatrici presso le ASL affinché provvedano alla corretta gestione del personale.

È assurdo che si continuino a sprecare soldi pubblici per un servizio che viene tagliato e che non ha prospettive e qualità. Bisogna invece investire sull’occupazione, sulla sicurezza dei luoghi di lavoro e sulla sanità pubblica!

SGB andrà avanti con lo stato di agitazione, aperto in seguito alla mancata convocazione del direttore generale ASL NA 1 fino al ritiro di queste misure e fino a quando la regione Campania non si farà carico delle sue responsabilità.

USCITA A1 CAIANELLO VIA CERASELLE TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL SABATO ORARIO CONTINUATO 08:00 20:30 DOMENICA 08.00 13.00
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Comunicato Stampa

I comunicati stampa

error: Content is protected !!