Alto CasertanoNewsScuolaTeano

Si è concluso il Progetto “Scacchi a scuola” presso l’I.C. Statale “Vincenzo Laurenza” di Teano.

Pietro De Biasio responsabile del progetto e socio del Circolo “Matidia” di Sessa Aurunca:
Gli scacchi sono un ottimo gioco per allenare la mente tanto che in alcuni paesi sono già materia scolastica obbligatoria.  Anche per questo ho voluto promuovere a Teano un corso di scacchi per bambini, che ha visto un boom di adesioni e una grande passione da parte dei ragazzi. Abbiamo particolarmente bisogno di iniziative come queste, che possono sviluppare le capacità dei bambini e favorire la socialità impiegando il tempo in un’attività sicuramente proficua anche a casa dove possono giocare con i genitori e mettere da parte consolle e i videogiochi.  Gli scacchi, per tanti motivi, sono suggeriti da pediatri e puericultrici in tutta Europa e se a Teano si possa proporre un’attività del genere è per me motivo di orgoglio, Ringrazio il Dirigente Scolastico Ing. Michele Di Tommaso, la Segretaria Dott.ssa Rosetta De Giglio e tutte le maestre che hanno reso possibile con la loro disponibilità questa bellissima iniziativa di crescita intellettuale e sociale degli alunni”

La prima fase del corso che si è conclusa con la chiusura della scuola per l’emergenza Covid 19, ha visto la partecipazione delle classi terze dei Plessi di Garibaldi Teano, Teano Scalo, San Marco e Versano e si è chiusa con la visione del film della Walt Disney “The Queen of Katwe”, ispirato da una storia vera con gli scacchi chiaramente a fare da sfondo che ha suscitato molto entusiasmo tra gli allievi e le maestre.

Il Corso:                                                                                                                              

È stata utilizzata anche una scacchiera grande magnetica murale per la fase didattica con esercizi vari e pratica del gioco di volta in volta arricchita secondo le nuove conoscenze acquisite. Ogni lezione è stata articolata in tre momenti: esposizione teorica su scacchiera magnetica, partite tra gli allievi sotto la supervisione dell’istruttore per la correttezza delle mosse e del comportamento, esercizi di approfondimento.

Da segnalare:                                                                                                                 

La funzione educativa: come tutti gli sport anche il gioco degli scacchi abitua fin dall’inizio al rispetto delle regole e al rifiuto di atteggiamenti negativi come la prevaricazione, la scorrettezza, l’ingiustizia. Fondamentale importanza è il rispetto dell’avversario.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.