Alto CasertanoNews

SILENZIO E MALAFEDE

Graffiante l’ultimo manifesto del Comitato Antica Terra di Lavoro apparso sui muri dei paesi dell’Alto Casertano. 

Un tentativo di scuotere coscienze dormienti e denuncia di immobilismo e malafede istituzionale assieme.  

Quello che è chiaro a tutti è il totale silenzio, richiamato nel titolo del manifesto, che avvolge tutto ciò che riguarda l’impianto. 

Un’immensa opera strategica, 470 milioni di investimenti, mega ditte, 800 MW di potenza, comunicati stampa che annunciano 600 posti lavoro… Eppure non se ne parla.

A breve il nostro territorio sarà oggetto di una mutazione sostanziale, che condizionerà gli anni a venire e sembra non interessare NESSUNO. 

Pare che la TURBOGAS, aldilà di chi è favorevole o contrario, sia quasi uno scherzo della immaginazione dei comitati e di qualche consigliere. Eppure lavorano giorno e notte. Ininterrottamente. Quasi che si volesse dirci “gettiamo le basi prima della conferenza dei servizi così non avrete più speranze”, ed EDISON fa finta di nulla, nonostante diffide e osservazioni poste dal territorio.

Fanno finta di nulla Costa, De Luca, e Maccarelli di cui ancora si aspettano le gesta annunciate da lui stesso pubblicamente, o risposte sulle conferenze  cui non ha mai partecipato.

Pensavamo che con una pandemia in corso le sensibilità si fossero acuite e invece neanche il reale pericolo per la salute umana messa in risalto da relazioni sanitarie sembra fare breccia.

“Solo nel 2017 sono state 1.180 le persone ricoverate per tumore nell’Alto Casertano” 

Questo vuole dire che probabilmente in ogni famiglia dell’Alto Casertano c’è almeno un parente malato, e anche questo è riportato sul manifesto qui di seguito trovate integralmente.

 SILENZIO:

 la nuova strategia NO-TURBOGAS

Nonostante richieste, istanze, manifestazioni, tavoli e sollecitazioni varie il Ministero dell’Ambiente tace e Sergio Costa finge che il fatto non sia il suo.

Nonostante le elezioni regionali all’orizzonte e le dovute passerelle in manifestazione, la Regione Campania fa finta di nulla.

Nell’ultimo Consiglio Comunale a Presenzano è stato dichiarato che non si parlerà più della tematica TURBOGAS in Consiglio. Ma l’ultimo esilarante affronto dell’Amministrazione all’intelligenza dei propri concittadini è stata la trovata della variante al PUC! 

Una variante redatta dopo l’ultima autorizzazione, forse serve dirlo su un manifesto,  è praticamente inutile

E noi stiamo ancora aspettando.

  • stiamo ancora aspettando i risultati degli studi dell’Università Vanvitelli costati ai cittadini 10.000 euro;
  • stiamo ancora aspettando di capire perché il Sindaco non è mai andato alle conferenze dei servizi prima del 2018;
  • stiamo ancora aspettando il comitato fatto di gente onesta  (mica come noi!), annunciato pubblicamente a gran voce;
  • stiamo ancora aspettando le “passeggiatine a Roma” con tanto di consegna della fascia tricolore;
  • stiamo ancora aspettando di discutere democraticamente la relazione sanitaria che riguarda lo stato di salute della nostra gente.

Solo nel 2017 sono state 1.180 le persone ricoverate per tumore nell’Alto Casertano.

Ma sembra che tutti siano inconsapevoli di cosa succederà!

 T U T T I    Z I T T I

Una volta costruita questa centrale non potremo più lamentarci della qualità dell’aria, della qualità dei nostri pomodori, del nostro olio, del nostro vino, né della casa svalutata, né dei nostri malati.

Se la nostra lotta non è stata una lotta di comunità è perché un generale clima di omertà, paura  ed ignoranza è fortemente presente nei nostri luoghi, ed  è quello che va contrastato, prima ancora di Edison, assieme a tutti i ciarlatani, ai buffoni, agli indifferenti, ai bugiardi e ai prepotenti che ci ricattano per il posto di lavoro.

CHI STA IN SILENZIO è COMPLICE, NOI NON LO SIAMO 

E TU?

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.