Breaking NewsComunicati StampaNews

Sindacati: “Il Mise convochi subito un tavolo”

NAPOLI – Sindacati, stamane il presidio in Regione. Un presidio sotto la sede del Consiglio Regionale della Campania per sollecitare i gruppi consiliari regionali a chiedere in tempi brevi un incontro al Ministero dello Sviluppo Economico sulla vertenza Dema, azienda del settore aeronautico,

specializzata nella progettazione, industrializzazione e produzione di componenti strutturali complessi in materiale metallico e composito, assemblaggi per aerei civili e militari, a rischio licenziamento. In Campania a perdere il posto di lavoro saranno in 400 se dal Governo non arriveranno risposte concrete sui due piani industriali presentati nel 2017 e nel 2019

oltrechè sul piano di ristrutturazione del debito, che ha fatto nascere un contenzioso tra azienda, Inps e Ministero del Lavoro. In questi mesi, ad un calo della produzione è conseguito un aumento vertiginoso delle ore di cassa integrazione.

Per queste ragioni i sindacati Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Napoli stamane, venerdì 4 settembre, a partire dalle ore 10:00 sono stati in presidio sotto la sede del Consiglio Regionale al Centro direzionale di Napoli insieme ai lavoratori per chiedere un intervento diretto della Regione Campania nella vertenza. 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.