CronacaesteriNewsPagina Nazionale

Siria, 140mila bambini in fuga dalle zone rurali di Idlib

Oltre 140mila bambini sfollati in Siria: la denuncia di Andrea Iacomini (Unicef Italia)

La guerra nel nord-ovest della Siria, nelle zone rurali di Idlib, ha causato la fuga di oltre 140mila bambini: un dato preoccupante quello rilasciato da Andrea Iacomini, portavoce dell’Unicef Italia.

Iacomini ha dichiarato: “I bambini e le loro famiglie sono fuggiti dalla città di Maarrat An-Numan, nella parte meridionale di Idlib, tra le altre città rurali di Idlib, in cerca di rifugio nei campi al confine con la Turchia. Siamo estremamente preoccupati perché con le temperature che scendono, le famiglie sfollate oltre al dramma di aver perso tutto affrontano un rigido inverno, vivono in condizioni precarie, disumane e lottano ogni giorno per mantenere al caldo i propri figli in remoti campi di fortuna. Le bombe continuano a cadere, le esigenze umanitarie sono in aumento ed ora arriva anche l’inverno. Dopo 9 anni di conflitto infine proseguono le gravi violazioni dei diritti dell’infanzia e del diritto internazionale umanitario, con l’uccisione e il ferimento di moltissimi bambini per l’uso persistente di ordigni esplosivi in aree civili, la distruzione delle strutture sanitarie e scolastiche e il reclutamento di bambini nei gruppi armati. È atroce”.

“Secondo le stime della Nazioni Unite 11 milioni di persone necessitano di assistenza umanitaria in Siria, tra cui 4,7 milioni di bambini” conclude il portavoce dell’Unicef Italia.

Pochi giorni fa missili contro una scuola

Solo pochi giorni fa, a Capodanno, avvenne una tragedia a Sarmin, città della Siria controllata dai ribelli, dove alcuni missili centrarono una scuola uccidendo otto civili.

In quell’occasione almeno otto persone, tra cui quattro bambini, morirono nella provincia siriana di Idlib quando alcuni missili lanciati dalle forze governative colpirono una scuola a Sarmin, città controllata dai ribelli. La denuncia arrivò dall’Osservatorio siriano per i diritti umani.

Al momento dell’attacco, che provocò anche 16 feriti, la scuola era affollata da allievi e insegnanti. Fra i morti anche due donne.

L’offesiva

Il governo siriano e gli alleati russi hanno lanciato in aprile un’offensiva militare contro i ribelli di Idlib. L’offensiva si è intensificata nelle ultime settimane, costringendo migliaia di civili a lasciare le loro case.

Oltre 235mila persone sono fuggite da quest’area del nord ovest della Siria fra il 12 e il 25 dicembre, secondo i dati diffusi dall’Ocha, l’ufficio Onu per il coordinamento dell’azione umanitaria.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.