• Mar. Ott 26th, 2021

Caserta. Imbrogli per 2500 euro per comprare la patente, smantellata l’intera cellula illegale

Smantellata l’intera rete illegale in provincia di Caserta

Tredici le persone arrestate, otto sono finite in carcere, cinque ai domiciliari

CASERTA. Una vera è propria cellula illegale pronta alla corruzione di funzionari pubblici ed all’alterazione dei procedimenti amministrativi per il rilascio di titoli di abilitazione alla guida. E’ quella che è stata scoperta dalla Squadra Mobile di Caserta insieme alla Digos dopo un’indagine condotta per circa tre anni. Sono finiti in carcere secondo le agenzie di stampa titolari di autoscuole e funzionari della Motorizzazione civile di Caserta. In carcere sono andati Silvestro Ferraro, 61 anni di Capodrise; Donato Ferraro, 68 anni di Capodrise; Giuseppe Ferraro, 43 anni di Capodrise; Francesco Arpino, 28 anni di Caserta; Franco Di Dio, 34 anni di Marcianise; Vincenzo Di Dio, 25 anni di Caserta, Francesco Iadicicco, 25 anni di Marcianise; Antonio Barbato, 60 anni di Piedimonte Matese; ai domiciliari sono andati a finirci invece  Francesco Ferraro, 23 anni di Maddaloni; Raffaele Longobardi, 68 anni di Caserta; Pasquale Fusco, 48 anni di Caserta; Gaetano Aurilio, 65 anni di Bellona; Xhoni Malaj, 40 anni, albanese. Grazie all’indagine partita dalla Procura della Repubblica, gli agenti investigativi hanno scoperto che il tutto è iniziato apertamente dietro il pagamento di una somma tra i 1300 ed i 2500 euro l’organizzazione criminale garantiva al soggetto interessato l’ottenimento della patente di guida grazie a pregressi accordi corruttivi raggiunti sia col direttore che con alcuni dipendenti amministrativi della Motorizzazione civile di Caserta. Al centro dell’indagine c’è Silvestro Ferraro dell’autoscuola ‘Silvano’ di Marcianise (formalmente intestata alla moglie Assunta Ippolito) e Gaetano Aurilio, già direttore della motorizzazione di Caserta, quali membri ed organizzatori esecutivi dell’associazione a delinquere che regnava per l’acquisto delle patenti false.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale