• Lun. Ott 18th, 2021

Solopaca/S. Lorenzo Maggiore/Ponte. Operazione “Alto impatto”: dodici persone denunciate e sei fogli di via

DiThomas Scalera

Mar 29, 2016

carabinieri-notte-620x350
SOLOPACA/S. LORENZO MAGGIORE/PONTE. Dodici denunce, due segnalazioni all’Autorità Amministrativa e sei proposte di via il bilancio dei controlli effettuati sul territorio dai carabinieri del Comando Provinciale nell’ambito dell’operazione “Alto Impatto”. A Solopaca i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 71enne, accusato di furto di energia. I militari hanno accertato, anche con il supporto del personale Enel, che l’anziano aveva creato un allaccio abusivo sulla rete elettrica pubblica. Nei guai un 41enne di San Lorenzo Maggiore, fermato alla guida in evidente stato di ebbrezza, e un 21enne residente a San Giorgio La Molara, perché in possesso di una banconota contraffatta. Un 33enne di Ponte, già noto ai militari, è stato invece trovato in possesso di due bottiglie di champagne, rubate all’interno di un supermercato del centro commerciale “I Sanniti”. Deferito anche un 39enne residente a Pago Veiano: dopo aver causato il tamponamento di una moto, si è allontanato senza prestare soccorso al centauro che, comunque, non ha riportato gravi ferite. All’uomo è stata ritirata immediatamente la patente di guida. Segnalati all’Autorità amministrativa un 46enne residente a Benevento, sorpreso a guidare un’auto senza assicurazione, e un pregiudicato 23enne napoletano, fermato mentre vendeva capi di abbigliamento in assenza delle prescritte autorizzazioni al commercio ambulante. Un ambulante senegalese, pregiudicato e residente a Benevento, è stato sorpreso a vendere dvd illecitamente riprodotti e per questo motivo denunciato. Foglio di via inoltre per due cittadine di origine rumena, una 28enne e una 21enne, domiciliate a Napoli e pregiudicate, controllate nei pressi di obiettivi sensibili. Segnalato anche un 27 enne di Guardia Sanframondi, noto ai militari per i suoi precedenti, che dopo essere stato trasportato in ospedale a seguito di un incidente stradale, è risultato positivo sia agli esami tossicologici che a quelli per il tasso alcoolemico. Nei suoi confronti è scattata pure la denuncia per guida senza patente in quanto precedentemente revocata, mentre il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo perché sprovvisto di copertura assicurativa. Nell’area fortorina le forze dell’ordine hanno avanzato una proposta per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Foiano di Val Fortore per un 52enne serbo, residente ad Apice e pregiudicato, sorpreso ad aggirarsi con fare sospetto sul territorio. La Compagnia di Montesarchio ha infine denunciato un pregiudicato 46enne di San Felice a Cancello, che ad un controllo alla circolazione stradale ha fornito false generalità probabilmente allo scopo di eludere l’accertamento sulla sua patente di guida che risultava essergli stata precedentemente revocata. L’uomo è stato anche proposto per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, attesa l’ingiustificata presenza nei pressi di abitazioni isolate. Stesso discorso per due 20enni nigeriani, ospiti nello S.P.R.A.R. di Vitulano, per aver fornito false generalità ad un controllo di identificazione. Nei guai anche un 54enne e un 49enne, entrambi di Sant’Agata de’ Goti, trovati in possesso di parte delle refurtiva asportata in una tenuta di un’azienda agricola di Melizzano lo scorso 12 febbraio. Infine, foglio di via per due cittadini residenti nell’hinterland napoletano, un 53enne ed un 64enne, entrambi penalmente censurati, sorpresi ad aggirarsi con fare sospetto nei pressi di alcuni esercizi commerciali di Durazzano.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru