• Lun. Ott 25th, 2021

Sparanise. Partita la petizione al Commissario Prefettizio per il sistema di videosorveglianza

DiThomas Scalera

Dic 6, 2015

10408743

SPARANISE. Da tempo a Sparanise esiste una irrisolta questione sicurezza. Furti nelle abitazioni ed addirittura nella Chiesa, rapine, ritrovamento di una centrale per il riciclaggio di auto rubate, vari arresti per spaccio di droga, abbandono di rifiuti pericolosi, sono solo alcuni degli spiacevoli eventi che stanno minando la tranquillità di tutti noi e la sicurezza del nostro territorio. Consapevole di questa spiacevole situazione, anche su invito di alcuni cittadini terrorizzati, l’associazione Sparanise in Movimento si è fatta promotrice di un incontro dibattito sulla sicurezza tenutosi lo scorso 12 novembre. Nell’ambito di tale incontro, i cittadini intervenuti concordavano sulla necessità di azioni immediate e di pianificare interventi di lungo periodo. Oltre alla iniziativa di Sparanise In Sicurezza in tale consesso si decise di operare una raccolta firme con la quale richiedere al Commissario Prefettizio alla guida del nostro Comune, il ripristino e l’efficientamento del sistema di videosorveglianza a suo tempo installato sul territorio comunale. A tal proposito inizieremo la raccolta firme, presso C.so Matteotti,con la quale chiediamo ai nostri concittadini di sottoscrivere la comunicazione che si intende trasmettere alla Dott.ssa Stella Fracassi, Commissario Prefettizio. Sarà possibile firmare la petizione presso i bar e gli altri esercizi commerciali, che aderiranno all’iniziativa.

Sparanise in Movimento

12289618_1003570159702895_5438202986718312526_n

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru