• Lun. Ott 18th, 2021

Stand cacciati dal Mercatino, la replica di Arturo Marseglia

DiThomas Scalera

Dic 10, 2014

marseglia2
È giunta in redazione la replica di Arturo Marseglia, presidente della Pro-loco di Vairano Patenora, organizzatrice del mercatino.
Come sempre diamo voce a tutti:

Visto la notizia che è stata data in merito al Mercatino di Vairano Scalo su Vairano news, di cui lei è responsabile, mi corre l’obbligo di chiarire i fatti considerato che sono il legale rappresentante della Pro Loco e organizzatore dell’evento.
È opportuno sapere, prima di dare dei giudizi, su come, chi e cosa poteva essere esposto. Pertanto, dopo aver concordato questi criteri con Amministratori e Polizia municipale, i responsabili della Pro loco hanno ricevuto le richieste telefoniche di aziende, hobbisti e associazioni che dovevano assicurare di portare per l’esposizione e vendita le tipologie merceologiche individuate (articoli e giochi per il Natale, manufatti e articoli di artigianato, enogastronomia, animazioni e giochi per bambini, associazione di beneficenza).
Come si evince, non potevano essere ammessi la promozione e la pubblicazione di servizi e di prodotti industriali di nessun genere oppure di altre merceologia. Ma purtroppo, qualcuno telefonicamente non ha comunicato correttamente il tipo di attività che volevano svolgere o i prodotti che volevano presentare, nonostante fosse stato chiarito i criteri richiesti per la loro partecipazione. Così, quando ogni espositore ha allestito il proprio stand i responsabili sono andati a verificare se le attività e i prodotti erano rispondenti alle regole comunicate, ad alcuni espositori è stato comunicato che quel tipo di prodotto esposto o servizio non poteva essere presente in quel contesto, e che x il prossimo anno “non avrebbero potuto partecipare”. Quando quest’ultima frase è stata comunicata anche ai responsabili dello stand di esposizione di prodotti di cosmesi di una multinazionale svizzera, quest’ultimi sono andati in escandescenza affermando che “potevano anche smontare lo stand”, a questa affermazione i responsabili della Pro loco hanno risposto che “avrebbero potuto farlo se lo volevano”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru