campaniaCronacaNapoliNewsNews breviNotizie dalla RegionePagina Nazionale

Somma Vesuviana. ‘Stato impari da Mario Cerciello Rega’

Ieri in città l’ultimo saluto al giovane carabiniere

Monsignor Marciano, non accada mai più. Il paese guardi a Mario come esempio di vita

SOMMA VESUVIANA. Ieri tutta la città di Somma Vesuviana si è stretta per l’ultimo saluto al giovane ViceBrigadiere dell’Arma dei carabinieri ucciso a Roma Mario Cerciello Rega. https://www.v-news.it/caccia-aperta-al-criminale-che-ha-ucciso-il-carabiniere/ Tantissima la disperazione, ma soprattutto tanta rabbia e commozione negli occhi di tutti coloro che ieri hanno partecipato all’ultimo saluto al giovanissimo ucciso a Roma. https://www.v-news.it/sospettati-portati-in-caserma-stanotte-a-roma/  “Fate anche voi, responsabili della cosa pubblica, della vita degli altri il senso della vostra vita, consapevoli che quanto operate o non operate è rivolto a uomini concreti: a cittadini e stranieri, a uomini e donne delle Forze Armate e Forze dell’Ordine, ai quali non possiamo non rinnovare il grazie e l’incoraggiamento della Chiesa e della gente. E se voi e tutti noi sapremo meglio imparare, da uomini come Mario, il senso dello Stato e del bene comune, l’Italia risorgerà”. E’ questo un passaggio dell’omelia di monsignor Santo Marcianò ai funerali di Mario Cerciello Rega, celebrati a Somma Vesuviana (Napoli), nella chiesa di Santa Croce di Santa Maria del Corso. Un passaggio che ha emozionato tutti coloro che erano all’interno della chiesa di Santa Croce di Santa Maria del Corso. Presenti i vertici nazionali del Commando Generale dell’Arma dei carabinieri, i presidenti di Camera e Senato, i Ministri degli Interni, della Difesa, e del Lavoro. Presenti anche i gonfaloni della Regione Campania, dei Comuni vesuviani, di Napoli e Roma con le proprie istituzioni governative territoriali. “Quanto è accaduto è ingiusto” – ha aggiunto nella sua omelia Marcianò – , e “ci spinge, oggi, a levare un forte grido che si unisce alla tante e diverse voci che in questi giorni hanno formato un unico grande coro, testimoniando la straordinarietà dell’uomo e del carabiniere Mario, ma anche chiedendo giustizia e che eventi come questo non accadano più nel nostro paese”. Tanta è stata poi la commozione finale quando la vedova di Cerciello ha letto il messaggio finale di saluto rivolgendosi in lacrime verso la bara del marito. All’uscita del feretro dalla chiesa un lungo applauso dei fedeli rimasti fuori la chiesa ha saluto accompagnando per l’ultima volta il giovane ViceBrigadiere ammazzato nel suo ultimo viaggio terreno.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.