• Mar. Ott 19th, 2021

Stona Favole in trasferta romana. Grande successo di pubblico

DiThomas Scalera

Lug 10, 2014


Gli “Stona Favole”, nota band del vairanese, ha partecipato con successo al festival di musica indipendente Non è il giardino del vicino, svoltosi a Roma il 5-6 Luglio, chiudendo con successo la prima serata. I componenti del gruppo nostrano si sono esibiti con sei canzoni con uno stile che essi stessi definiscono stoner-metal con nostalgiche influenze Blacksabbathiane. Graffianti, cattivi e originali, i ragazzi non hanno per nulla tenuto nascoste le loro origini casertane. Il pezzo di chiusura è stato infatti “Pioggia acida” che, come spiegato sul palco dal cantante Alan (ma per i fans è Cripton), denuncia il dramma dell’inquinamento di Terra di Lavoro in cui, tra amianto e turbogas, anche chi si arricchisce con l’avvelenamento del territorio farà i conti con le malattie ad esso connesse. Il pubblico romano, noto per essere molto esigente, ha apprezzato con molto interesse la performance artistica degli Stona Favole, dando l’impressione che a questa esperienza possano seguirne altre. Da segnalare anche la presenza di un piccolo ma caloroso e rappresentativo gruppo di fans dell’Alto Casertano: studenti fuori sede, lavoratori nella capitale e alcuni giunti dal vairanese appositamente per non perdere la prima serata fuori regione di questa band che, secondo i propri sostenitori, non delude mai. Tra le tematiche portate avanti nel corso della serata da parte degli  organizzatori dell’evento, che fanno riferimento al gruppo Collatino Underground, anche quelle legate al dramma del lavoro precario e dell’emergenza abitativa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru