• Mer. Giu 19th, 2024

Studenti dell’Isis Ferraris-Buccini di Marcianise in visita alla Premida

Studenti dell’Isis Ferraris-Buccini di Marcianise in visita al nuovo stabilimento Premida

MARCIANISE. Una mattinata in Premida. Visita didattica degli studenti dell’Isis Ferraris-Buccini di Marcianise, diretto da Domenico Caroprese, al nuovo stabilimento Premida, inaugurato appena un anno fa in via Henry Ford, nella Zona industriale Asi Sud. Ad accogliere i ragazzi delle classi II G e II H, accompagnati dai docenti Francesco Zinzi, Valerio Gionti e Antonietta Maietta, c’erano l’amministratore della società Emilio Liquori, il direttore commerciale Vincenzo Liquori e Maria Venosa, plant e product manager. Dopo aver presentato l’azienda, con un focus sull’Industria 4.0, Maria Venosa e Vincenzo Liquori hanno accompagnato il gruppo nell’area produttiva, dove gli studenti hanno potuto assistere ad un saggio dal vero su come si realizza una finestra in PVC. “Siamo sensibili – dichiara Emilio Liquori – a tutte le attività rivolte ai giovani che favoriscono un percorso di orientamento verso il mondo del lavoro e che rafforzano i rapporti tra il tessuto produttivo, le istituzioni e il territorio”. Premida progetta, realizza e installa serramenti e infissi in PVC. “I nostri prodotti – rivela Maria Venosa – garantiscono isolamento termico, risparmio energetico, comfort acustico, un alto livello di solidità e il rispetto dell’ambiente. Disponiamo di un’ampia gamma di finestre, di portefinestre, di portoncini e di sistemi oscuranti, adatti a tutti i contesti urbani e architettonici; soluzioni su misura in ogni condizione strutturale e per ogni richiesta estetica o funzionale, anche la più esigente”. Premida rende le case e i luoghi di lavoro più luminosi, accoglienti e sicuri, con la cura nei dettagli di una bottega artigiana e i tempi, la professionalità e la convenienza di una grande realtà aziendale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Redazione V-news.it

Il bot redazionale

error: Content is protected !!