AgricolturaAlimetanzioneAntica Terra di LavorocampaniaCasertaNews

Caserta. Successo per la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, soddisfatto il 'DiSTABif'

Tanti gli studenti universitari che hanno partecipato all’evento

Alla manifestazione hanno partecipato anche le scuole secondarie (di I e II grado), quali protagonisti attivi del cambiamento verso un’alimentazione sana e sostenibile.

CASERTA. La Giornata Mondiale dell’Alimentazione quest’anno ha festeggiato la 74 edizione della fondazione dell’organizzazione.

L’evento tratta uno dei giorni più festeggiati del calendario ONU, con manifestazioni in tutti gli uffici della FAO, durante i quali governi, autorità locali e altri partner in oltre 150 Paesi in tutto il mondo hanno lanciato appelli per aumentare l’attenzione per raggiungere l’obiettivo Fame Zero.

Ieri mattina Caserta ha dato un contributo importante all’evento mondiale. Il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali Biologiche e Farmaceutiche (DiSTABiF) dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, ha celebrato con un ricco programma didattico la 74° Giornata Mondiale dell’Alimentazione, il convegno tenuto all’interno della facoltà era aperto a tutti i cittadini e, in particolare, agli studenti delle scuole secondarie (di I e II grado), quali protagonisti attivi ed assoluti del cambiamento verso un’alimentazione sana e sostenibile.

Gli studenti sono stati ospitati nelle aule del Dipartimento dal Direttore del DiSTABiF, prof. Antonio Fiorentino, e dai referenti del Corso di Laurea in Scienze degli Alimenti e della Nutrizione Umana, prof.ssa Aurora Daniele e prof.ssa Severina Pacifico, fautori organizzativi dell’evento. Tanti gli interventi significativi nel corso della mattinata di ieri. La combinazione di diete scorrette e stile di vita sedentario ha fatto da sempre impennare i tassi di obesità non solo nei Paesi sviluppati, ma anche nei Paesi a basso reddito, dove spesso oggi coesistono tanto la fame quanto l’obesità. Oggi oltre 672 milioni di adulti e 124 milioni di giovani tra i 5 ed i 19 anni sono obesi, e oltre 40 milioni di bambini al di sotto dei 5 anni sono in sovrappeso. Numerose ieri le aziende che hanno aderito alla manifestazione: Ferrarelle, Pastificio Pallante e del Consorzio Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, congiuntamente a quella dei ricercatori del CREA-OFA, che con determinazione ha sottolineato ai presenti ieri l’impegno delle realtà attive sul territorio sui temi della sostenibilità ambientale, di sviluppo e di processo. Numerose le realtà scolastiche della provincia che hanno risposto all’evento: l’ISISS G. Marconi di Vairano Scalo che ha presentato per l’occasione una mini degustazione di mela annurca valorizzando uno dei prodotti eccellenti della nostra terra, l’azienda Biospira S.r.l. una startup innovativa, che ha presentato la sua coltivazione e trasformazione della spirulina, un superfood dalle caratteristiche uniche, è stata invece presentata dai vertici dell’azienda agricola “Calatia”. Una giornata di riflessione quella voluta ieri mattina dal DiSTABiF, da sempre sensibile alla tematica, nella quale gli studenti sono stati invitati ad essere attori principali nel concorso “Disegna un mondo FAME ZERO”, ma soprattutto gli stessi sono stati invitati ad essere sempre i fautori del vero significato che la Giornata Mondiale dell’Alimentazione da sempre esprime affinché ci sia sempre l’attenzione di tutti settori verso le diete sane e sostenibili. Al tempo stesso, si chiede agli studenti di far crescere con intraprendenza sempre la consapevolezza dell’importanza dell’alimentazione e, soprattutto, dell’educazione al cibo sano e buono attraverso tre semplici gesti: cucinarlo, condividerlo, viverlo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Giacinto Di Patre
La stampa fa paura. Anche a me. In genere non modifica le situazioni, non ha quel potere che la leggenda le attribuisce, ma può distruggere una persona. Se sbaglia, sono guai. E poi, non ci sono rimedi, anche quando tenta di riparare. La tv moltiplica addirittura l'effetto, per quel tanto di 'ufficialità' che si porta dietro. Una volta si commentava: "Lo ha detto la radio", ed era una patente di credibilità. Adesso quel che più conta, e fa opinione, è il nuovo mezzo.

    Comments are closed.