Sab. Mar 28th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Svolta nell’omicidio di Mario Biondo: indagato il medico spagnolo che eseguì l’autopsia

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Svolta nell’omicidio di Mario Biondo.

Dopo oltre cinque anni la meritata giustizia per il cineoperatore siciliano.

Siamo ad una svolta nelle indagini sull’omicidio del cineoperatore palermitano Mario Biondo, morto il 30 maggio del 2013.

Ebbene, indagato il medico spagnolo che ha eseguito l’autopsia.
Dunque, a distanza di oltre cinque anni e mezzo, il Tribunale provinciale di Madrid ha accolto la denuncia presentata dai genitori della giovane vittima.

Era il 30 maggio 2013 quando il corpo di Mario Biondo, marito della conduttrice tv spagnola, Raquel Sánchez Silva, fu trovato senza vita a Madrid, nel soggiorno della casa che divideva con sua moglie, stranamente assente proprio quel giorno.

Il caso fu subito schedato come suicidio dalla giustizia spagnola e fu chiusa nell’immediato la questione.
Subito dopo diventò la battaglia dei suoi genitori, Santina D’Alessandro e Pippo Biondo, con lo scopo di dimostrare che in realtà si trattava di omicidio.

Non era dello stesso avviso Raquel Sanchez Silva e ciò diede vita ad una vera e propria battaglia mirata a dimostrare quello che era un suicidio per lei ed un omicidio per i suoi genitori.
Una lotta ad oltranza, giunta ad una parentesi decisiva proprio nei mesi scorsi, quando la Corte ha ordinato di proseguire l’inchiesta e di indagare il medico legale che ha eseguito la prima autopsia di Mario Biondo. La ragione è tra le differenze riscontrate tra la relazione che il medico ha firmato nel 2013 e quella che è stata preparata dopo la seconda autopsia richiesta dai genitori in Italia.

Tale decisione della Corte provinciale ha partorito un nuovo percorso per i genitori di Biondo che fin dall’inizio non hanno mai sostenuto la tesi di suicidio, combattendo  giuridicamente per riaprire il caso, riuscendo ad ottenere l’esumazione del corpo del figlio. I risultati della terza autopsia, svolta presso l’Istituto Anatomico del Policlinico di Palermo, con esperti nominati dai pubblici ministeri italiani ed anche una squadra indipendente assunta dalla famiglia stessa, sono attesi entro la fine di questo mese di gennaio.

La famiglia Biondo accusa il medico di non aver completato l’esame che avrebbe dovuto fare sul corpo di Mario. Questo anche sulla evidente e superficiale seconda autopsia eseguita in Italia, dove il cranio non sarebbe stato aperto e, d’altro canto, in Spagna non c’era traccia di quella contusione che Biondo presentava nel cervello. È necessario fare luce anche sul fatto che il suo collo ed i suoi polmoni siano stati adeguatamente esaminati.

Su diverse testate giornalistiche spagnole si scrive che questa che si attende sarà “La risoluzione giudiziale che potrebbe mettere fine alla carriera di Raquel Sanchez Silva dopo la morte di suo marito”.

La presentatrice in questo periodo sta conseguendo un grande successo con la nuova stagione di “Maestri di cucito ” e la  sua carriera potrebbe arrivare alla fine dopo l’ultima mossa dei Biondo.

Macchiando la sua immagine diverrebbe agli occhi dell’opinione pubblica una persona per nulla gradita per le produzioni. L’extremeña potrebbe perdere tutti i suoi abbondanti contratti  cambiando radicalmente la sua vita, ripresa subito dopo l’uccisione di Mario.

Ecco l’intervista rilasciata giorni fa in esclusiva a noi di V-NEWS della mamma di Mario Biondo, la signora Santina D’Alessandro

Intervista Santina D'Alssandro

Intervista a Santina D'Alessandro madre di Mario Biondo morto in Spagna nel 2013 in circostanze misteriose.La storia di una donna che non si è mai arresa alla "strana" morte del figlio.Mario è stato ucciso o si è suicidato?In diretta con nostra Annamena Mastroianni.

Gepostet von V-news.it am Dienstag, 11. Dezember 2018

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close