L’Europa obbedisce agli U.S.A. e riconosce Guaidò presidente (fantoccio) del Venezuela. L’Italia temporeggia (a chiacchiere)

Intanto Maduro invia una lettera d’aiuto al Papa