news archivio

Teano – Artigiani abusivi, segnalazioni alla Guardia di Finanza. Giro di vite grazie a "Stop abusivo"

Esercizio abusivo di attività professionali a Teano, gli artigiani “regolari” dopo anni trascorsi nell’attesa di un intervento automatico dall’alto, “magari sollecitato dai sindacati di categoria” si sono rivolti alla delegazione locale dell’associazione nazionale “Stop abusivo”, denunciando la presenza di ben 17 attività professionali ombra, “sconosciute al fisco e svolte spesso presso abitazioni private e, cosa ancora più grave, con attenzione relativa rispetto alle previste norme igienico-sanitarie”. La questione è da inquadrare nel computo della concorrenza sleale perché in genere queste attività abusive praticano prezzi ribassati rispetto alla concorrenza, potendo contare su minori costi di gestione. La situazione covava quindi sotto una coltre di cenere fatta di paure, di ritorsioni personali e di una buona dose di omertà da diversi anni. Ma oggi ha vinto il senso di legalità e il coraggio di chi sa di avere la coscienza a posto. Il momento è dunque di quelli epocali e Teano guida la svolta, sotto le insegne di “Stop abusivo” nazionale. Del resto, pare che addirittura alcune estetiste abusive siano arrivate ad allestire dei veri e propri centri, frequentati da decine di persone al giorno tra Teano capoluogo e le sue diciassette frazioni. Tutti casi di cui “Stop abusivo” ha preso conoscenza dalle professioniste regolari e che non poteva sottacere alle autorità preposte. Così, l’altro giorno, l’elenco dei centro estetici abusivi è stato ritrasmesso alla tenenza della guardia di finanza di Sessa Aurunca. finanzaÈ partito il conto alla rovescia per l’esplosione di una vera e propria raffica di controlli territoriali e domiciliari; tanto sarebbero dettagliate le segnalazioni fatte dalle estetiste regolari. All’attenzione delle fiamme gialle è stato anche sottoposto, direttamente dal presidente “Stop abusivo” di Teano, Alessandro Lepre, un protocollo d’intesa che prevede l’accesso riservato alle forze dell’ordine a un portale internet e sul quale tutti i cittadini,in forma anonima, potranno segnalare le attività commerciali e artigianali abusive. Il protocollo, che sta raccogliendo diverse adesioni, è stato anche sottoposto al vaglio dei carabinieri, della polizia e del comune di Teano. Nel mirino finiranno presto tutte le arti e professioni abusive: dai meccanici ai parrucchieri

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.