• Sab. Ott 23rd, 2021

Teano. Donati 200 alberi di mele da piantare nel bene confiscato alla mafia

DiThomas Scalera

Feb 25, 2016

nco
TEANO. Oggi, 25 febbraio, alla presenza di una delegazione di Ragazzi dell’Istituto Agrario “F.lli Navarra” di Ferrara del Presidente Giuliano Ciano – NCO – “Nuova Cooperazione Organizzata” – Consorzio di cooperative sociali; del Presidente Simmaco Perillo – Coop. Sociale “Al di là dei sogni”; Vicesindaco del Comune di Teano – Eluisa Monteforte; Assessore del Comune di Teano – Gemma Tizzano; del Segretario Associazione Assoimpredia – Alberto Patruno, grazie alla Fondazione “Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e sul sistema agroalimentare”, l’Associazione Assoimpredia – “Associazione nazionale imprese per la difesa e tutela ambientale” ha donato 200 alberi di mele da piantare oggi e nei prossimi giorni nel bene confiscato alla mafia. La delegazione di Ragazzi è stata una settimana a Caserta, ospiti della cooperativa. Durante la loro permanenza pianteranno diverse centinaia di piante di frutta regalati da altri Vivai come quello di Mazzoni di Ferrara, e parteciperanno ad una serie di incontri formativi in tema di legalità, contrasto alla criminalità organizzata e gestione di beni confiscati. Il progetto, per il 2016, prevede la creazione di un frutteto in un bene confiscato a Teano di circa 10 ettari, in provincia di Caserta, recentemente distrutto da un incendio doloso (l’appezzamento nasceva su un confiscato assegnato alla rete di cooperative NCO – Nuova Cooperazione Organizzata, gestito dalla cooperativa “Al di la dei Sogni”), attraverso la professionalità dei giovani studenti dell’Istituto Agrario “F.lli Navarra” di Ferrara e la collaborazione con rete di cooperative NCO – Nuova Cooperazione Organizzata. Ciò per rendere sempre più evidente e rinsaldare il legame tra agricoltura, territori, legalità, impegno civile e giovani generazioni. Promotore del Progetto sono: “Libera e Voghiera per restituire Vita alla Terra”. Il Comune di Voghiera ha deciso già da tempo di sostenere il progetto “LIBERA e Voghiera per restituire Vita alla Terra”, ideato e realizzato dall’Associazione Pro Loco di Voghiera in collaborazione con Libera Ferrara. La Pro Loco di Voghiera (Fi) da anni, infatti, lavora per sostenere Libera e le cooperative che lavorano su beni confiscati alle mafie. Nel 2015 la Pro Loco ha supportato l’ultima cooperativa nata all’interno del consorzio Libera Terra, la cooperativa “Rita Atria” di Trapani. Il progetto, che si è fregiato anche – nel suo evento conclusivo – del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha consentito di acquistare, risistemare e donare un mezzo alla cooperativa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru