Breaking NewsCronacaPagina Nazionale

Terni. Ragazzi morti: fermato un uomo che ammette la cessione di metadone

Le vittime di 15 e 16 anni sono morte nel sonno

TERNI. Il quarantunenne fermato per la morte dei due adolescenti di Terni “ha ammesso dal primo momento di avere ceduto loro del metadone, lo stesso che gli viene fornito presso il Sert, essendo seguito come tossicodipendente”. Lo ha confermato l’avvocato Massimo Carignani, difensore dell’uomo. Il legale ha incontrato il suo assistito nel carcere di Sabbione. Giovedì è prevista l’udienza di convalida del fermo.

Per arrivare a fermare il 41enne sono stati fondamentali gli amici dei ragazzi morti. Secondo una prima ipotesi investigativa dei carabinieri, i giovani di 15 e 16 anni hanno incontrato l’uomo prima di andare al campetto di calcio. Questi gli avrebbe ceduto delle sostanze, e quando i due ragazzi sono arrivati già non si sentivano bene. Poi sono andati a casa. La mattina dopo i genitori li hanno trovati morti, molto probabilmente nel sonno.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.