• Gio. Ott 21st, 2021

Terrae Motus Omaggio a Lucio Amelio “La magia degli anni ‘80” alla Reggia di Caserta

DiThomas Scalera

Dic 15, 2014

terrae_m1

Venerdì 19 Dicembre alle ore 18, in occasione del ventennale della morte di Lucio Amelio, verrà esposta eccezionalmente l’opera della collezione Terrae Motus di Gerard Garouste.

Si tratta di una realizzazione dall’artista parigino con tecnica mista su carta intelata che non è esposta stabilmente nelle sale del Palazzo Reale per ragioni di conservazione legate alla delicatezza dei materiali utilizzati.

L’opera sarà presentata al pubblico in contemporanea in collegamento videoconferenza con la mostra sugli anni ‘80 curata da Angela Tecce a Castel Sant’Elmo di Napoli.

Lucio Amelio diede alla storia dell’arte contemporanea in Campania un contributo indimenticabile con il suo lavoro trentennale e soprattutto con la creazione della collezione Terrae Motus.

Il tema della catastrofe del 23 novembre 1980, declinato dagli artisti internazionali chiamati a raccolta da Amelio, ha ampliato la nozione stessa di collezione, ponendo il confronto tra generazioni, stili, linguaggi, tecniche nella prospettiva politica di un riscatto culturale dalla macerie sociali e morali del terremoto.

Il 19 dicembre i visitatori saranno accolti dalla voce di Amelio che interpreta canzoni classiche napoletane e nel corso della serata sono previste di danza contemporanea e monologhi teatrali degli attori del teatro Wojtyla.

La mostra è a cura di Vincenzo Mazzarella e Antonella Cucciniello ed è realizzata con il contributo dell’Associazione “Amici della Reggia”.

@Ufficio Stampa Reggia di Caserta

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru