• Sab. Ott 16th, 2021

Teverola. Inchiesta sui rifiuti: disposti i domiciliari per il sindaco Di Matteo

DiThomas Scalera

Feb 23, 2017

TEVEROLA. Dario Di Matteo è stato scarcerato. Il sindaco di Teverola fu sospeso dalla carica ed è finito in carcere la settimana scorsa insieme al primo cittadino di Vitulazio Luigi Romano, nell’ambito di un’indagine della Procura e dei Carabinieri sugli affidamenti, ritenuti illegittimi, del servizio di raccolta dei rifiuti disposti dai due Comuni a beneficio dell’azienda Dhi dell’imprenditore Alberto Di Nardi. La scarcerazione è stata disposta dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere Sergio Enea. Di Matteo è stato ristretto agli arresti domiciliari. Per gli inquirenti, avrebbe concesso proroghe non lecite alla Dhi in cambio di posti di lavoro e di una sponsorizzazione. Il prossimo primo marzo il Tribunale del Riesame deciderà sulla richiesta di revoca della misura cautelare richiesta dal legale di Di Matteo, Carlo De Stavola.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru