• Lun. Ott 18th, 2021

Tora e Piccilli. "Il Carnevale morto", l'11 febbraio il grande evento in città

DiThomas Scalera

Gen 21, 2017

Torre di Tora e Piccilli

“Il Carnevale morto”, sabato 11 febbraio l’evento. Grande attesa in città per l’evento che si svolgerà sabato 11 febbraio a partire dalle ore 16 presso il centro storico di Tora. La trazione del “Carnevale morto – Esegesi del carnevale torano”, per la regia di Luigi Formicola e Antonio Luminiello (detto Donuccio), torna con il corteo, la sfilata dei carri allegorici, danze, musici e tamburi. Un evento che richiamerà decine di persone da tutto l’Alto casertano e non solo. La festa riguarderà ovviamente grandi e piccini. Animazione, spettacoli, teatro per i bambini, gruppi folkloristici ed il caratteristico all’estimento gotico alla Torre Normanna trasformata in dimora del conte Dracula. La manifestazione vedrà anche un interessante mercatino con tanti stand presso i quali sarà possibile degustare i prodotti tipici del territorio e dell’artigianato. E’ gradita la partecipazione in maschera pur non essendo obbligatoria. Non mancheranno poi per i visitatori una serie di visite guidate al sito paleontologico delle “Ciampate del Diavolo”, visite che si svolgeranno dalle ore 10:00 alle ore 14.30 a cura dell’Associazione Orme (per prenotarsi si può chiamare al 3313020113). Per informazioni in merito all’iniziativa è possibile contattare la Nuova Pro-Loco di Tora e Piccilli al numero 3209592183. Gli organizzatori fanno sapere che in caso di maltempo la manifestazione sarà spostata a sabto 18 febbraio. L’evento vede il patrocinio dell’Ente Comune di Tora e Piccilli.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru