• Dom. Ott 17th, 2021

Trentola Ducenta. Sequestrato un opificio clandestino: denunciato il titolare

DiThomas Scalera

Mag 3, 2016

scarpe-642x336
TRENTOLA DUCENTA. I Carabinieri del N.O.E. di Caserta hanno proceduto al sequestro di un laboratorio clandestino per la produzione di calzature, ubicato in un locale seminterrato di Trentola Ducenta (CE).
I militari hanno rilevato che il laboratorio, attivo almeno da marzo 2015, era del tutto privo di autorizzazioni e non aveva mai eseguito una corretta gestione dei rifiuti speciali pericolosi e non, prodotti. All’atto del controllo i Carabinieri del NOE hanno constatato la presenza di rifiuti costituiti da scarti di lavorazione intrisi di collanti, nonché di confezioni di solventi e collanti, catalogabili appunto come speciali pericolosi, conferiti in normali sacchi neri per la spazzatura.
Nel laboratorio i militari accertavano la presenza del titolare, già con precedenti specifici, e di un lavorante non in regola.
L’azione di contrasto alle attività produttive clandestine è costantemente perseguita dai Carabinieri del NOE, poiché ritenuta una delle cause principali dello smaltimento illecito di rifiuti nelle campagne circostanti e, di conseguenza, anche del fenomeno dei roghi tossici, finalizzati a impedire di risalire al produttore.
Chi produce clandestinamente, infatti, certamente non si avvale dei canali previsti per il regolare smaltimento dei rifiuti prodotti che, nel caso specifico, proprio per la presenza di collanti e solventi, rappresentano una fonte di inquinamento ancora maggiore.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru