• Mar. Ott 19th, 2021

Trentola Ducenta. Strage in città, l’assassino: “Sono stato minacciato. Ho ucciso per difendermi”

DiThomas Scalera

Lug 13, 2015
Luciano Pezzella
Luciano Pezzella

TRENTOLA DUCENTA. Sgomento e dolore per la tragedia che ieri mattina ha colpito il piccolo comune dell’aversano. Quattro morti per un motivo assurdo. Un parcheggio fatto male, secondo l’omicida. Non si può ammazzare per questo. “Ho ucciso i Verde e Pinestro per difendermi da un’aggressione –ha detto il reo confesso –  Sono stato minacciato e avevo paura che potesse accadermi qualcosa”. Così il 50enne agente penitenziario Luciano Pezzella (nella foto) ha spiegato, nel lungo interrogatorio di ieri, ai carabinieri del reparto territoriale di Aversa i motivi del suo raptus che lo hanno portato a uccidere con la sua pistola d’ordinanza, a Trentola Ducenta ben quattro persone.

Fonte: Italianews24

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru