• Dom. Ott 24th, 2021

Tuorofunaro (Marzano Appio). Il disagio dei cittadini per la carenza idrica cronica

DiThomas Scalera

Gen 25, 2016

Schermata 2016-01-25 alle 15.48.11

TUOROFUNARO (Marzano Appio). La carenza idrica e improvvisa che ha costretto e condannato al disagio la piccola comunità della frazione di Marzano è giunta ad un livello non più sostenibile.

Da 8 giorni ormai, a carenza regolare i cittadini di Tuorofunaro non hanno l’acqua, o l’hanno razionata, o se ne va all’improvviso, per poi tornare ad una pressione inspiegabilmente più alta che crea danni a tubature ed elettrodomestici.

Consorzio e Comune si rimpallano le responsabilità mentre nessuno da una spiegazione ai cittadini adirati, che una volta si sentono dire che c’è un guasto qui e l’altro giorno che il guasto è là. Intanto la stagione calda si avvicina e nessuno risolve l’annoso problema.

Tra l’altro un cittadino ci segnala la cabina/serbatoio della frazione (che serve anche i centri di Tuorocasale e Piedituoro), aperta, con una chiusura di fortuna, che in un centro in aperta campagna può essere molto rischioso, poiché chiunque può accedervi (topi, volpi e uomini) per manomettere la qualità dell’acqua che, a detta degli stessi residenti, è già piuttosto scadente.

Facciamo appello al Sindaco, noi abbiamo dato voce a questi cittadini, il servizio e a seguire la fotogallery del serbatoio:

https://www.youtube.com/watch?v=ZuSCS-43tPM
 
  
  

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru