Mar. Set 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Uccisa la nota giornalista bulgara Victoria Marinova

2 min read

Stuprata e uccisa a soli 30 anni

Aveva lanciato accuse precise al Gruppo industriale Gp Joint

In Bulgaria si e’ consumato un orribile omicidio. Una giornalista di Tvn, Victoria Marinova, di soli 30 anni è stata stuprata ed uccisa al confine con la Romania. Il suo cadavere è stato trovato oggi alle 14.20.
Risulta non ancora chiaro se la giornalista sia stata uccisa per cause legate al suo lavoro. Marinova era molto nota in Bulgaria per le sue inchieste ed ultimamente aveva lanciato delle accuse molto precise al gruppo Gp Joint. Quest’ultimo, un conglomerato industriale impegnato in vari campi, dalla distribuzione di gas e petrolio alla realizzazione di infrastrutture residenziali e industiali, ed anche la gestione di strutture alberghiere. Marinova accusava il gruppo di aver utilizzato fondi comunitari e governativi in modo illecito. La donna, prima di essere uccisa è stata picchiata e stuprata. La sua morte arriva appena dopo l’arresto dei due giornalisti che avevano svolto l’inchiesta sul gruppo. Non era la prima volta che Marinova veniva minacciata ed anche per questo l’International Press Institute (Ipi) ha inviato una lettera in cui invita il premier Boyko Borissov a garantire la sicurezza fisica dei giornalisti che lavorano nel Paese. La donna lascia un figlio di un anno e tante domande senza risposta.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open