Lun. Set 16th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Una bracciata con Rosolino, il rilancio della struttura sportiva casertana

2 min read

Caserta. Grande successo per l’evento “Una bracciata con Massimiliano Rosolino”, organizzato dalle varie associazioni dipendenti presso lo Stadio del nuoto per rilanciare una delle strutture sportive più importanti della Campania.

Proprio nell’ultimo anno lo Stadio casertano aveva attraversato una fase di stallo trovandosi in uno stato di abbandono e rischiando la chiusura.

Tante le proteste da parte di tutti i cittadini, atleti, sportivi e dipendenti che avevano manifestato e si erano opposti in tutti i modi per evitare la chiusura di questo prestigioso centro sportivo. Lo stesso Rosolino aveva partecipato alle proteste “Giù le mani dallo Stadio del nuoto” con una serie di video importanti per valorizzare il centro sportivo casertano e scongiurare in modo assoluto la sua chiusura. Abbiamo avuto il piacere di intervistare il grande campione napoletano che subito ci ha raccontato i suoi ricordi emozionanti allo stadio del nuoto dove aveva svolto i suoi primi allenamenti con l’istruttore Riccardo Siniscalchi nel 1998. Dopo aver seguito le varie vicissitudini Rosolino ci ha detto come sia impensabile che una struttura come questa, dove ci sono tantissimi atleti e lavoratori, possa chiudere, e quanto sia necessario mantenere lo sport vivo. Nel messaggio lasciato a tutti i giovani e a tutti gli sportivi il grande atleta napoletano ha incitato tutti a lanciarsi nello sport laddove lui proprio attraverso il nuoto è diventato l’uomo che è adesso. Tutta la comunità casertana ha partecipato con entusiasmo all’evento che ha rappresentato, in definitiva, l’apice del rilancio dello sport e di tutte le strutture finalizzate alla sua pratica.

 

LEGGI ANCHE:

http://www.v-news.it/caserta-un-tuffo-nella-cultura-successo-lopen-day-allo-stadio-del-nuoto/

 

Caserta. Borgocross, alle porte la 35° edizione a Caserta Vecchia

 

Open