CronacaNewsSolidarietàUna di menoVairano

“Una di meno”, l’iniziativa delle giornaliste di V-news per le Donne

Un supporto e un ascolto costante per prevenire violenze ed abusi

Il ricordo di chi non c’è più, tante le vittime di violenza e i femminicidi anche nell’Alto casertano

“Una di meno”, l’iniziativa di 3 giornaliste di V-news.it contro la violenza sulle donne. Una panchina rossa, inizia tutto da lì. Da una spalmata di vernice rossa su un freddo pezzo di metallo, da un mazzo di rose e da un nome femminile che dovrebbe scuotere le coscienze.

Eppure c’è ancora troppo silenzio. Dietro ogni piccolo frammento di vernice è impresso un nome: Maria; Anna; Antonella; Barbara; Rosanna; Laura e molti altri. Perché la lista è lunga e non basterebbero poche righe per scriverli tutti. Negli anni abbiamo pianto freddi corpi divenuti cadaveri per mano di chi doveva proteggerli. Abbiamo sentito le più banali scuse date per giustificare atti ignobili.

Ci siamo indignati, spesso abbiamo pianto ma tutto questo non è servito perché le cose migliorassero, al contrario sembrano addirittura peggiorate. E allora si cerca di andare oltre la panchina, oltre i fiori e oltre quei nomi perché dietro ci sono dei volti, delle famiglie distrutte e delle storie.

Spesso sono tragedie annunciate e le grida di aiuto delle vittime non sono state ascoltate da nessuno, gli occhi pieni di lacrime non sono stati notati. Nella maggior parte dei casi l’assassino è tra le mura domestiche dove ogni persona dovrebbe sentirsi protetta. Si stima che solo nel 2019 si sono contati nel mondo 137 femminicidi al giorno.

In Italia dal 2000 al 2019 si contano circa 3.230 vittime, di questi solo 875 non sono stati compiuti da familiari. Non sono solo numeri ma erano madri, figlie, sorelle che sono state strappate con violenza e brutalità alle loro vite. La violenza sulle donne ha purtroppo radici ben più profonde e non sempre si “trova” il colpevole.

Il dolore delle famiglie è alimentato anche dalla gogna pubblica e spesso i giudici più severi e cattivi sono proprio le donne che invece dovrebbero tendere una mano. Viviamo in una società che preferisce trovare una ragione a un irragionevole omicidio piuttosto che essere solidale. Questo non vuole essere solo un articolo per ricordare tutte le donne che non hanno più voce ma per presentare un progetto molto più grande.

Abbiamo pensato a un modo per poter essere di supporto a chi la violenza la vive tutti i giorni, a chi ha attraversato l’inferno e può ancora raccontarlo. Nasce oggi la rubrica “Una di meno” che racconta dei mille volti impressi nelle panchine rosse. Nasce dall’unione di un gruppo di donne che credono nella solidarietà e nella forza dell’altruismo. Siamo convinte che insieme possiamo spostare le montagne.

Per qualsiasi segnalazione c’è a disposizione una casella di posta elettronica dedicata alle donne e alle loro fragilità: [email protected] saremo lì pronte ad ascoltare e a dare il nostro supporto perché insieme siamo più forti. Oggi più vicine di ieri per ricordare e non lasciarci sole. Annamena Mastroianni, Demelza Marotta, Valentina Pinelli.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
1
Happy
1
In Love
2
Not Sure
0
Silly
0
Valentina Pinelli
Classe 86 vive a Vairano Patenora ha collaborato per 10 anni con un quotidiano campano. Ama scrivere romanzi, leggere e stare a contatto con la natura.

    Comments are closed.