Sab. Dic 14th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Università, ecco quali sono le migliori per trovare lavoro

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

QS Quacquarelli Symonds stila il ranking degli atenei

Il politecnico di Milano è la prima università italiana

Chi non vorrebbe trovare subito lavoro appena dopo la laurea? La think-tank della formazione universitaria QS Quacquarelli Symonds ogni anno firma il QS World University Rankings e lo fa valutando 758 università in tutto il mondo. Di questi atenei viene valutato soprattutto la loro capacità di favorire sbocchi occupazionali, entro un anno dal conseguimento della laurea.

Al primo posto troviamo il Mit (Massachusetts Institute of Technology), primo anche nella classifica generale, seguito da Stanford e dalla University of California di Los Angeles (Ucla).

Le università italiane

Sono sedici le nostre università che hanno scelto di partecipare all’edizione 2020 del QS Graduate Employability Rankings.

Prima si conferma il politecnico di Milano (41esimo posto generale), nonostante perda cinque posizioni rispetto al 2019.

L’università di Bologna ottiene il 18esimo posto e sale all’84esimo posto nella classifica facendo un consistente balzo in avanti (era nella fascia 111-120 nel 2019).

La Sapienza di Roma guadagna cinque posizioni e si classifica al 93esimo posto.

Il politecnico di Torino cresce (da 121-130 a 111-120) e l’università Cattolica del Sacro Cuore segue scivolando leggermente indietro (da 101-110 a 121-130).

Tra le prime 250 ritroviamo poi l’università di Padova (nella posizione tra 151-160), seguita da Pisa (161-170) e dalla Statale di Milano (201-250). Tutte e tre le università migliorano le loro posizioni rispetto alla precedente edizione.

Mantengono la posizione (201-250) le università di Torino e di Trento.

La Federico II di Napoli si posiziona nella fascia 251-300.

Nella fascia 301- 500 le università italiane entrate nel ranking (parziale come numero di atenei) sono Ca’ Foscari, Pavia, Tor Vergata, Milano-Bicocca e Verona.

E in Europa?

La migliore università in Europa è Cambridge, seguita da Oxford (decima), dall’Eth di Zurigo (17esima) e dalla francese Ecole Polytechnique (18esima). Harvard è quinta.

La classifica utilizza cinque indicatori

Il ranking delle università si basa su questi cinque indicatori: la reputazione degli atenei secondo l’opinione di oltre 44.000 datori di lavoro nel mondo tramite sondaggio; i dati di 29.000 individui di successo per capire quali università producono leader e influencer; le partnership stabilite dalle università con recruiter locali e internazionali; la presenza di aziende nel campus per reclutare talenti; la percentuale di occupati entro dodici mesi dal conseguimento della laurea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close