Usa-Onu: dopo la “minaccia”, l’azione; nevrosi statunitense, tagli economici e nuove intimidazioni al mondo intero

La minaccia yankee c’era stata, per nome e per conto dell’ambasciatrice americana all’Onu Nikki Haley, ed è diventata realtà. Un taglio di ben 285 milioni di dollari è stato annunciato da parte degli Stati Uniti d’America che, sempre in merito alla “generosità” statunitense, sembra voler farla pagare 128 Paesi che hanno votato all’assemblea delle Onu contro la risoluzione di Trump di strappare la sede dell’ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme. “L’inefficienza e le spese facili delle Onu sono cose ben note”, sono le parole dell’ambasciatrice Nikki Haley, che spiega come “noi non consentiremo più che la generosità del popolo … Leggi tutto Usa-Onu: dopo la “minaccia”, l’azione; nevrosi statunitense, tagli economici e nuove intimidazioni al mondo intero