• Mer. Gen 26th, 2022

Promozione, va in scena il testacoda tra Aquile Rosanero Caserta e Sessana

SESSA AURUNCA (di Genesio Tortolano). Il campionato sta per effettuare il (turning point), ossia il giro di boa e la squadra gialloblù della Sessana, terza della classe con 24 punti, nel primo capitolo del girone di ritorno del romanzo chiamato campionato, rende visita alla formazione delle Aquile Rosanero Caserta, che attualmente ricopre l’ingrato ruolo di cenerentola del raggruppamento. Quest’ultima compagine, composta prevalentemente da giovani rampanti, non vuole recitare il ruolo di vittima designata ed in tale ottica, segnali incoraggianti, sono giunti dal risultato maturato nel turno precedente, dove il club del presidente Filippo Polcino, tra le mura amiche, ha imposto un mezzo stop, alla quotata formazione gialloverde della Boys Caivanese, quarta a pari merito con il team Rossoblù del Cellole del presidente Angelo Freda, bloccandola sul risultato di parità, di 2 – 2. Un risultato, quello ottenuto contro gli uomini guidati da Giuseppe Dello Margio, inatteso alla vigilia, ma che ha lasciato rimpianti ai casertani che si erano trovati per un lungo arco di gara in vantaggio di due reti, prima di essere agguantati dai partenopei. La Sessana viceversa giunge a questo confronto con le Aquile dal roboante successo casalingo per 7 – 2 conseguito allo stadio ” Ernesto Prassino “a spese della compagine rossoverde del Teano allenata da Antonio Vastano. Per i gialloblù aurunci del tecnico Peppe Capaccione la gara che si disputerà domani mattina alle 10,30 nell’impianto sportivo della città di Caiazzo è un’occasione importante quella che si presenta per incamerare altre tre punti, ma occorrerà mantenere alta la concentrazione ed affrontare l’incontro con la giusta umiltà per evitare sorprese indesiderate. Sottovalutare questa tipologia di squadra può costituire un grave errore, poichè è si inferiore sul piano tecnico, come si evince dalla situazione attuale, ma che avrà una duplice motivazione, quella di giocare non avendo niente da perdere e tenendo presente che il calcio non è come la matematica una scienza esatta, pertanto essendo fallace è soggetto ad insidie, sorprese le quali si possono annidare in ogni angolo, situazione e su tutti i rettangoli verdi. Per la cronaca, effettuando a ritroso un viaggio nella memoria, ricordiamo che la partita di  all’andata a stadi invertiti non venne disputata a causa dell’assenza della squadra ospite delle Aquile Rosanero, giustificata con la positività di qualche calciatore della stessa formazione casertana, ma il giudice sportivo ravvisando errori da parte della società in questione, inflisse il 3 – 0 a tavolino in favore della Sessana ed un punto di penalizzazione. La squadra aurunca per dovere di cronaca dovrà rinunciare ad elementi importanti come gran parte della spina dorsale del pacchetto arretrato formato dal laterale di fascia mancina Antonio Lunardo, assenza che perdura dal tanto tempo, insieme alla coppia centrale titolare, imperniata sul duo Mirko Zamparelli, quest’ultimo è il capitano e Giovanni Esposito sessano doc al pari dell’altro calciatore indisponibile Cristian Quintigliano. Parallelamente la società ha lavorato in sede di mercato ed il direttore sportivo Nino Prassino, ha piazzato due colpi, uno per il reparto difensivo con l’ingaggio dell’eclettico e poderoso esterno di fascia Simone Di Iorio classe 2002, ex Caassino e l’esperto centrocampista Nicola Celio classe 87, ex Vitulazio che nel corso della sua carriera ha vestito le maglie di Gladiator Aversa e Maddalonese. Due importanti pedine che vanno ad arricchire lo scacchiere a tinte gialloblù.  

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale