• Dom. Lug 21st, 2024

Vairano. Il chitarrista più veloce del mondo domani al Sud Cafè: l’intervista

DiThomas Scalera

Giu 15, 2016
Davide Lo Surdo con la sua chitarra
Davide Lo Surdo con la sua chitarra

Si esibirà questa sera al Sud Cafè Davide Lo Surdo, giovane musicista di soli 16 anni che è considerato il chitarrista più veloce del mondo. Davide infatti è in grado di suonare 71 note al secondo ed ha avuto l’onore di suonare con i grandi della musica internazionale come Steve Vai. Abbiamo ascoltato Davide in una intervista:

Come ti sei specializzato a suonare la chitarra così velocemente?

Beh diciamo che suonare cosi veloce l’ho scoperto con il tempo facendo molta pratica! Un mio amico con un programma mi ha contato 71 note al secondo.

Che brani suonerai al Sud Cafè?

Proporrò cover di tipo rock – metal, ad esempio dei Deep Purple, Europe, Pantera. Ovviamente proporrò una mia versione di questi pezzi che spero piaceranno!

Hai suonato anche con i grandi della musica…

Si, ho avuto l’opportunità di suonare con alcuni dei più grandi chitarristi al mondo come Steve Vai, Michael Angelo Batio, Mike Stern e Neil Zaza! Tutti chitarristi che hanno “segnato” il mio modo di suonare e che mi danno sempre voglia di migliorare.

Fino a dove vuoi arrivare?

Il mio obiettivo è sempre quello di migliorare e di imparare da tutte le esperienze che vivo! Spero di poter vivere di musica grazie a questa passione per la chitarra.

Vuoi lasciare un messaggio a chi legge questa intervista?

Certo. Prima di tutto ti ringrazio molto Andrea per questa fantastica idea dell’articolo.
L’unica cosa che posso dire ai lettori è che sarà davvero un bel concerto, soprattutto per i chitarristi e musicisti. Ma anche per chi non suona, sarebbe un modo per scoprire qualcosa di nuovo!

Davide Lo Surdo con Steve Vai
Davide Lo Surdo con Steve Vai
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Thomas Scalera

Il Guru

error: Content is protected !!