• Lun. Ott 18th, 2021

Vairano. Il "Filo di Arianna" traccia la strada verso il futuro. Bellissimo incontro al "Da Vinci"

DiThomas Scalera

Apr 7, 2017

VAIRANO – E’ stato uno straordinario momento culturale quello che si è tenuto il 5 aprile presso la splendida e suggestiva cavea del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Vairano. Un concorso letterario indetto nel 2016 da un’idea di alcuni docenti subito sposata dalla Dirigente Erminia Cortellessa (che si dimostra ancora una volta “illuminata”).
L’obiettivo è creare una vera e propria “struttura di raccordo” tra le scuole. Dare la possibilità agli alunni delle medie di “assaporare” l’ambiente della scuola superiore (probabilmente tra le più importanti e prestigiose dell’Alto Casertano).
Questo progetto, denominato “il Filo di Arianna” è portato avanti da un quinquennio e ha l’obiettivo di creare “continuità” tra i vari ordini delle scuole.
La manifestazione si è divisa in 2 momenti. Prima i giovani partecipanti sono stati premiati con lavori basati sui 2 temi fondamentali che erano Revolution – rEvolution e Con-fronti-ere: confronti e frontiere.
Molto significativi i lavori presentati da tutte le scuole. Particolarmente apprezzato il lavoro in lingua francese sulla Rivoluzione Femminile, presentata dagli alunni della Scuola Media di Pignataro Maggiore.
I giovani premiati sono stati: Maria Cristina Zompa, vincitrice del primo premio con un racconto inedito (proveniente dalla Scuola Media di Vairano Scalo), Gabriele Rosito, che ha guadagnato il secondo premio con un lavoro multimediale (anche lui proveniente dalla Scuola Media di Vairano Scalo), ed, infine, un ex-aequo al terzo posto, Emma Mercone e Martina Gallina, con una poesia inedita (entrambe provenienti dalla S. M. di Pignataro Maggiore).

Il padrino della manifestazione Claudio Coluzzi e la dirigente scolastica Erminia Cortellessa.

Padrino della manifestazione è stato lo scrittore e giornalista de Il Mattino Claudio Coluzzi autore del romanzo inchiesta “Benvenute in Paradiso – schiave nella terra dei casalesi”.
Coluzzi ha poi incontrato gli studenti del triennio con i quali si è trattenuto a spiegare, in maniera molto approfondita, i contenuti del suo romanzo.
E’ stata una splendida giornata di condivisione e di grande cultura, che va ad incastrarsi nelle tantissime manifestazioni di altissimo livello messe in piedi dalla preside Cortellessa e da tutti i suoi collaboratori.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru