Dom. Set 22nd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Vairano. Insoddisfatti delle misure adottate, i #NoTir sul “piede di guerra”. Il comunicato

3 min read

Nel nostro Comune purtroppo, sta diventando assai difficile fare un passo in avanti; sta diventando complicato portare Vairano verso una normalità; non si riesce mai a dare ai cittadini quello di cui hanno bisogno e Diritto. Si è andati via via verso la decadenza e negli ultimi anni si sta rischiando il precipizio.

Dal 6 Novembre scorso il centro di Vairano Scalo è ritornato ad essere un pezzo dell’ Autostrada A1, non un centro abitato; continua ad essere un asse stradale di collegamento, per il trasporto su gomma dei mezzi pesanti, della Campania con il vicino Molise, Abruzzo ecc ecc. mettendo in difficoltà anche il transito turistico di cui,invece, Vairano ha bisogno di mantenere e consolidare.

Il comitato NO TIR dopo l’ ultima manifestazione, con il blocco del paese, ha comunque ottenuto, attraverso un compromesso con l’ amministrazione comunale, un parziale divieto, o meglio un divieto di transito a senso unico alternato, dove i il traffico pesante proveniente da Napoli non passa per il centro di Vairano Scalo, mentre quello proveniente dall’ Abruzzo l’attraversa. Va precisato che il Sindaco e Vice Sindaco ci promisero (DA BUONI POLITICI) che per gli inizi di Maggio si ritornava alla vecchia Ordinanza del 7 Luglio scorso e quindi alla chiusura totale al transito per i Mezzi Pesanti E COME AL SOLITO LA PROMESSA NON E’ STATA MANTENUTA. Onestamente si riconosce che I pochi onesti camionisti cercano di utilizzare al massimo la variante Patenara, mentre molti altri fanno finta di non vedere i segnali. Certo non è nostro intendo aggredire chi svolge questo lavoro usurante.

Parziale soluzione questa, che però ha fatto ritornare il paese nel caos generale, ma soprattutto siamo ritornati ad avere un alto tasso di inquinamento ambientale e acustico, per non parlare poi del pericolo continuo per la sicurezza di cittadini,studenti e bambini, visto il limitato spazio che hanno i mezzi pesanti per transitare.

Difronte a questa irragionevole situazione, Il Comitato No Tir ha deciso che non può più aspettare; non si può più tollerare il continuo perder tempo e il menefreghismo di tutte gli Enti Governativi, in grave omissione di dovere in questa vicenda che ha al centro la tutela e la salute dei i cittadini; una omissione e un menefreghismo che oramai coinvolge in primis l’ amministrazione comunale, il Prefetto, i Dirigenti Anas, il Ministro che è stato puntualmente informato, gli Onorevoli della nostra Zona.

Sviare e raggirare il dovuto impegno con la continua autoreferenza sulla decisione di realizzazione della variante progettata e finanziata, non assolve la evidente omissione; la realizzazione funzionale della variante richiede non meno di due anni(come si evince dai dati progettuali), la sicurezza e la vita dei cittadini di Vairano, insieme anche alla difesa e sviluppo del centro commerciale e scolastico consolidato,richiedono un intervento urgente, di responsabilità civile e penale.

Il Comitato No Tir in questi giorni convocherà tutta la Stampa per una conferenza pubblica dove saranno annunciate le dovute e necessarie iniziative che saranno intraprese.

IL COMITATO NO TIR VAIRANO SCALO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open