• Dom. Ott 24th, 2021

Vairano. Lottizzazione Limatelle: Cantelmo non deve nulla al Comune. La risposta del Sindaco a Martone

DiThomas Scalera

Dic 14, 2015

  

La risposta del sindaco di Vairano all’interrogazione scritta dell’opposizione.

Oggetto: risposta alla interrogazione a risposta scritta formulata ai sensi dell’art. 43 del T.U. 267/2000 dal consigliere comunale Giovanni Martone al Sindaco di Vairano Patenora relativa alla lottizzazione Limatelle ed agli oneri versati. 

   Il consigliere comunale Giovanni MARTONE, in riferimento ad affermazioni dell’avv. Moreno, riportate su un giornale on line e su face book, secondo le quali il Sindaco del Comune di Vairano Patenora dott. Bartolomeo Cantelmo avrebbe dovuto versare nelle casse comunali la somma di Euro 150.000,00 per oneri di urbanizzazione non pagati relativi alla lottizzazione denominata Limatelle e che la lottizzazione stessa sarebbe abusiva, ha posto i seguenti quesiti all’Ente Comunale:

1) A quanto ammontano i tributi versati per la lottizzazione in oggetto;

2) Se la somma versata risponde a quanto dovuto e quanto eventualmente resta da versare;

3) Quali sono le opere realizzate e quali da realizzare;

4) Se la lottizzazione è abusiva.

Previa acquisizione di relazione storica dell’ufficio tecnico relativa all’oggetto dell’interrogazione lo scrivente sindaco Bartolomeo Cantelmo relaziona quanto segue:

in riferimento al primo e al secondo quesito premesso che riguarda un piano di lottizzzazione autorizzato dal consiglio comunale nel 1993 con convenzione stipulata nel 1995 ed un permesso a costruire del gennaio 2005 si evidenzia che le norme, nonchè il PRG comunale, non prevedono il pagamento di oneri di urbanizzazione per i piani di lottizzazione convenzionata in zone D del PRG a destinazione artigianale-commerciale perchè i lottizzanti, come nel caso di cui in premessa, devono provvedere a realizzare a LORO SPESE tutte le opere di urbanizzazione non presenti nell’area ovvero strade, marciapiedi, parcheggi, punti luminosi, aree verdi, rete fognaria, idrica, telefonica, elettrica, depuratore, etc.

Solo alla scadenza del piano di lottizzazione e, previo collaudo e contabilizzazione, dette opere dovranno essere cedute senza alcun onere al comune.

Nella fattispecie, per la realizzazione delle opere previste, in parte realizzate in parte da completare, i lottizzanti avevano previsto di spendere 258.478.551 lire, così come riportato nel computo metrico della convenzione stipulata nel 1995, tra l’ente comunale ed i sig. Panarello Maria ( madre del Dott. Cantelmo) e D’Arezzo Anna, allora titolari del bene.

I lottizzanti (e per essi il dott. Cantelmo) hanno provveduto a pagare, PER IL RILASCIO DEL PERMESSO A COSTRUIRE di un fabbricato con vari locali per attività commerciali artigianali (n. 4 del 19-1-2005, vedi allegato) poi edificato sul lotto D, TUTTI GLI ONERI DI COSTRUZIONE ALLORA RICHIESTI COME CALCOLATI DALL’ENTE, come da norme allora vigenti ed in base alla convenzione in atto, per un totale di EURO 11.612,19 (costo di costruzione) oltre EURO 916,65 per diritti di segreteria, EURO 51,65 per diritti di segreteria, EURO 60,00 diritti ASL (vedi bollettini postali allegati relativi ai vari versamenti a suo tempo fatti).

PERTANTO, IL DOTT. CANTELMO, AD OGGI, IN RIFERIMENTO ALLA LOTTIZZAZIONE IN OGGETTO ED AL FABBRICATO EDIFICATO AVENDO PROVVEDUTO A PAGARE TUTTO QUANTO RICHIESTO E DOVUTO, NULLA DEVE AL COMUNE DI VAIRANO PATENORA.

Per quanto riguarda lo stabile allocato sul lotto E questo già era esistente (vecchia casa rurale) prima della lottizzazione.

In riferimento al terzo quesito si precisa che, ad oggi, sono state realizzate a spese dei lottizzanti le seguenti opere:

a) Strada di lottizzazione;

b) Cabina elettrica Enel;

c) Rete fognaria, elettrica, telefonica, idrica;

d) Impianto di depurazione

e) Parte dell’impianto di illuminazione;

f) Parte dei parcheggi;

g) Parte del verde pubblico e dei marciapiedi.

Restano da completare come detto a spese dei due titolari della lottizzazione, marciapiedi con punti luce , area parcheggi, area verde, rete telefonica entro la scadenza del piano di lottizzazione convenzionata fissata per il settembre 2017.

Alla scadenza della convenzione, i lottizzanti (Cantelmo Bartolomeo, subentrato a Panarello Maria, e D’Arezzo Nicola, subentrato a D’Arezzo Anna) hanno la possibilità, così come prescrive la legge, anche di non cedere al comune parte di tali opere previo pagamento all’Ente, se questo ritiene opportuno, di una somma calcolata in base ai metri quadri non ceduti.

In riferimento al quarto quesito, così come confermato dall’Ufficio Tecnico Comunale, la lottizzazione è legittima avendo i lottizzanti rispettato tutte le leggi in materia.

Comunque ad onore di storia si fa presente che il piano di lottizzazione veniva approvato dal C.C. con atto n. 58 del 09-12-1993, la convenzione tra i proprietari lottizzanti Panarello Maria e D’Arezzo Anna veniva stipulata in data 25-7- 1995; in data 12-2-2007 con delibera di G.C. N. 23 veniva concessa proroga per anni 2; il 30-12-2008 con delibera N.201 veniva approvata la variante al piano di lottizzazione previa acquisizione del parere favorevole della sez. urbanistica della provincia di Caserta (07-8-2008) e pubblicata sul BURC della Regione Campania in data 16.2.2009; in data 8.9.2009 veniva stipulata una nuova convenzione tra i lottizzanti dr. Cantelmo Bartolomeo (subentrato a Panarello Maria) e D’Arezzo Anna. La stessa scadrà nel settembre 2017.

Tutto ciò per quanto di dovere.

 

Vairano Patenora, lì 7 dicembre 2015

 

Il Sindaco

Dott. Bartolomeo Cantelmo

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru