Comunicati Stampa

Vairano. Ordinanza del sindaco Cantelmo sugli orari dei locali, Sinistra Italiana: “Giusta scelta”

Comunicato Sinistra Italiana Vairano

VAIRANO. Giusta è stata la scelta del Sindaco Cantelmo nell’emanare una nuova ordinanza che regolamenta gli orari di apertura e chiusura dei pubblici esercizi di somministrazione di alimentari e bevande. 

Naturalmente, d’obbligo, nella premessa dell’ordinanza vengono richiamate Leggi della Stato e soprattutto l’articolo della Costituzione che motiva e sottolinea chiaramente il senso dell’ordinanza. 

Giustamente in premessa faccio osservare, a chi di dovere, che le Direttive Comunitarie e le Leggi dello Stato tendono a liberalizzare l’economia, tutelando al massimo la libertà d’impresa e l’iniziativa economica privata, senza dimenticare però l’articolo 41 della Costituzione Repubblicana sottolinea la libertà dell’ iniziativa privata, che va anche tutelata e aiutata, ma nello stesso tempo non bisogna svolgerla in modo da arrecare danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana. 

A tutto questo poi si aggiunge lo stato di pandemia che ancora pesa su tutto il territorio mondiale e va inoltre detto che la situazione dei contagi in Provincia di Caserta non è delle più sicure e bisogna stare molto attenti.

Rispetto al quadro economico del momento sappiamo quale è stato e quale è il peso della pandemia a livello mondiale. Di conseguenza, insieme al giudizio positivo espresso, bisogna anche dire che il Sindaco ha ritardato molto nell’emanare questa nuova Ordinanza.

Questo ritardo ha l’evidente significato che si è voluto aiutare e garantire un adeguato mantenimento della libertà d’iniziativa privata alle varie attività Vairanesi. Una condizione a cui va espresso un senso positivo e di responsabilità, in aiuto agli esercizi privati, data la chiusura degli oltre 60 giorni per colpa di questa pandemia, che, ripeto ancora una volta, ancora minaccia il mondo intero.

Adesso però è d’obbligo mettere un freno a una situazione diventata eccessivamente incontrollata e occorre ripristinare in pieno le Regole di Stato.

Ovviamente  se non ci saranno i dovuti controlli, come accaduto appena dopo la chiusura totale, cioè un controllo a tappeto della Polizia Municipale e le altre Forze dell’Ordine presenti sul territorio, l’Ordinanza rimane un semplice atto dovuto, quindi la solita lavata di faccia nei confronti della Popolazione che continua a chiedere un paese normale. Ma ieri sera abbiamo avuto una forte presenza dell’ Arma dei Carabinieri con ben 5 volanti coordinante dal M.llo Palazzo Comandante della locale stazione che ha svolto un importante lavoro, si è sentita una forte presenza dello STATO sperando che anche nel prossimo futuro avremo questa massiccia presenza su tutto il territorio Vairanese.

Colgo l’occasione per  ricordare a qualcuno che vanta ed esalta la quantità di  investimenti fatti a Vairano Scalo che l’apertura di un Bar non corrisponde affatto all’autorizzazione di un locale notturno; le autorizzazioni  per il  locale notturno non le rilascia l’ufficio Suap del Comune. 

Bisogna cominciare a capire che Vairano non è un luogo dove si arriva per fare quanto fa comodo a ognuno; necessariamente vanno intensificati anche i controlli a livello amministrativo di tutti gli esercizi commerciali, impedendo che,addirittura, vecchie salumerie diventano ristoranti, con tanto di posto a sedere, con  la somministrazione cocktail a tutta forza dopo un certa ora; vecchie salumerie che chiudono alle 4 del mattino. L’ autorità di Governo di un territorio che in questo caso è il Sindaco oltre a garantire in questo caso la SICUREZZA, deve garantire che ci sia una  concorrenza leale che attualmente è al quanto sleale.

 E’ d’obbligo dire ADESSO BASTA, si garantiscano i Diritti,i Doveri e il rispetto di tutta la Comunità vairanese.Chi vuol venire a Vairano Scalo ad investire lo faccia rispettando soprattutto chi ci vive. 

✍️Gianpiero Martone

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.