• Mar. Ott 19th, 2021

Vairano Patenora. Abbazia della Ferrara, c'è una svolta nel recupero della struttura storica

DiThomas Scalera

Set 15, 2016

13619800_909640279165112_4529123178795801890_n
VAIRANO PATENORA. Ieri sera si è tenuta una lunga riunione nella Sala Consiliare del Comune di Vairano Patenora alla quale erano presenti l’amministrazione Comunale guidata dal sindaco Bartolomeo Cantelmo, il gruppo di minoranza Torre, gli eredi Russo, l’avv. Domenico Caiazza, il perito demaniale Michele Labriola e le associazioni culturali del paese. Tra queste il gruppo culturale Salviamo l’Abbazia della Ferrara. “Noi testimoniamo l’unilaterale volontà di tutte le parti intervenute nel recupero del bene. I video di denuncia delle scorse settimane, la forte campagna mediatica generata sugli organi di stampa e sui social network hanno finalmente portando i loro frutti, e tutti i presenti al tavolo di confronto hanno ribadito la necessità di intervenire in tempi celeri sulle strutture in disfacimento dell’abbazia” dichiara il gruppo culturale. Chiaramente, non parliamo di tutta l’abbazia. Gli eredi Russo, hanno affermato la loro precisa volontà di donare con atto pubblico i loro “diritti reali di godimento” delle particelle pertinenti alla Cappella dello Spirito Santo e all’abside della chiesa. Quest’acquisizione completa, con l’abolizione definitiva dei diritti di livello sulle particelle, dovrebbe avvenire in tempi brevi, dopo un’approvazione in consiglio comunale. “Rimarrebbe purtroppo fuori, la restante parte anteriore della chiesa, ma confidiamo in un ripensamento da parte di uno degli eredi Russo che porterebbe ad una svolta vera nell’intricata vicenda Ferrara che si trascina da piu’ di un ventennio, ricostituendo nella sua integrità una chiesa che, ai tempi della sua costruzione, doveva essere di rara maestosità” continua il gruppo culturale Salviamo l’Abbazia della Ferrara. Lo studioso Domenico Caiazza ha inoltre affermato che è disposto a donare gratuitamente un progetto di recupero redatto qualche anno addietro sotto sue direttive, per un finanziamento mai reso attuativo per mancanza di volontà politica. Ha anche affermato che ad ottobre usciranno diversi bandi per i beni culturali e che sarebbe opportuno avere tutto pronto per potervi accedere e finalmente porre fine al degrado in cui versano le strutture abbaziali. Ci si è congedati con l’intenzione che verrà preparato l’atto di accordo tra Comune di Vairano Patenora ed eredi Russo. “Noi di Salviamo l’Abbazia della Ferrara vigileremo e informeremo in maniera chiara la cittadinanza sull’iter predetto, non tralasciando nessun particolare affinchè la cittadinanza vairanese possa finalmente riappropriarsi di un bene unico della nostra storia” concludono.
14355640_959481754180964_5256964138506895516_n

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru