• Mer. Mag 29th, 2024

Vairano Patenora. Incontro con il Sindaco, parla Martone

dav

Incontro con il Sindaco di Vairano Patenora, Stanislao Supino: le parole di Gianpiero Martone

Come avevo già annunciato chiesi qualche giorno fa un incontro al Sindaco di Vairano Patenora, Stanislao Supino, cosa avvenuta martedì scorso presso la Casa Comunale. Di dovere, culturale e democratico, va sottolineato il valore e il significato di tale incontro ufficiale, dal momento che il confronto e la valutazione dei fatti e delle scelte non avviene solo tra responsabili amministrativi e politici componenti il Consiglio Comunale, ma con le rappresentanze politiche e sociali che lo chiedono formalmente, anche evitando dispersivi dialoghi solo telefonici, o polemici sui social. 

Non di secondo ordine la dichiarazione del Sindaco che tenne durante il primo Consiglio Comunale di insediamento; direttamente e formalmente disse che si sarebbe confrontato anche con chi non lo ha votato, con chi non ha preso parte al voto e io sono stato uno dei tanti che non è andato a votare.

Personalmente non esiste e non è mai esistito astio personale nei confronti dell’amico Stanislao Supino, e come precisato, per la mia formazione, non sono mai affatto stimolato da valori di odio e invidia ai fini di una possibile emergenza personale di potere. Svolgo la mia funzione in rappresentanza di interessi sociali e collettivi precisi e su tali valori svolgo il dovuto antagonismo politico, quando necessario.

In tale incontro, prima di discutere delle questioni da me poste, discutemmo proprio della campagna capeggiata, da me e la sinistra vera, del NO VOTO. Ho fortemente chiarito che fu una scelta personale argomentata, chiarendo ovviamente loro non sono stati, fino a prova contraria, responsabili di quanto era successo, per la prima volta nella storia Politico/amministrativa di Vairano. La brutta e volgare figura l’hanno fatta coloro che continuano a pensare di essere l’eccellenza della Politica locale ma, tanto è vero ed evidente, dopo avere preteso la mia non candidatura non sono riusciti a fare neanche una lista per andare almeno in minoranza. Forse anche loro volevano favorire questa compagine che oggi Amministra Vairano ma non hanno avuto il coraggio di dirlo apertamente e aspettano favori che, spero, non gli vengano riconosciuti.

Dopo questa dovuta premessa, anche se lunga, elenco i punti affrontati durante l’incontro.

  1. Prima di tutto si è aperto il cuore per i bambini e i giovanetti. Abbiamo affrontato la questione mensa scolastica. Ci sono famiglie che hanno più di un figlio che pranza a scuola e devono acquistare i ticket mensa per i due figli e siamo dinanzi a genitori che in questo periodo si trovano in grosse difficoltà economiche. E difficile acquistare ticket per due o piu’ bambini; andrebbe quindi trovata una soluzione basata su fasce di reddito familiari. A detta del Sindaco già l’ufficio preposto ci sta lavorando; speriamo che nei prossimi giorni i genitori in difficoltà avranno qualche risposta in merito.
  2. Di conseguenza alla variante ancora non terminata e al forte traffico rimanente su via Napoli, via Ciro Menotti  è un strada comunale attualmente molto trafficata, lo sarà sicuramente anche in futuro. Necessità di una serie di interventi, dalla pubblica illuminazione in quanto qualche palo è stato installato a suo tempo in un posto sbagliato e ulteriore installazione di   lampade più luminose, come già è stato fatto su altri punti luce, sempre dopo un confronto con l’ufficio preposto e chi gestisce l’impianto di pubblica illuminazione. Detta strada va resa più sicura perché si collega con la nascente variante alla SS6 Casilina e sempre qui c’è una Scuola privata di lingua straniera frequentatissima da bambini e ragazzi oltre ad essere una zona molto popolata. Non da meno va esaminata la scelta di un possibile senso unico e divieto di parcheggio stradale.
  3. Altra questione importante discussa è stata la Variante e il ripristino dell’ordinanza di divieto di transito dei mezzi superiore 3,5 Tonnellate. Di dovere ho dovuto ricordare che alla variante si è giunti in seguito all’autorevole intervento della Prefettura di Caserta. Un autorevole intervento poiché si è partiti dal pericolo sanitario e di sicurezza, per le polveri sottili e i grandi rumori notturni Ho fatto espressamente richiesta di ripristinare la segnaletica e quindi riprendere la vecchia ordinanza sin da subito visto che i lavori sono quasi ultimati già comunque è attraversata da mezzi pesanti che provengono da sud, che oltretutto hanno l’obbligo di aggirare il centro abitato di Vairano Scalo. Bisogna farlo subito soprattutto per garantire sicurezza a tutta la popolazione scolastica. Ho anche avanzato una proposta che è quella di installare dei dissuasori, dei LIMITATORI DI ALTEZZA in modo da non aver poi più problemi soprattutto la notte. Medesimo rischio e pericolo, insieme ai mezzi provenienti da sud, è legato ai mezzi provenienti dal Lazio. Occorre aprire immediatamente un confronto in Prefettura, con i comuni circostanti di Marzano, Tora, Rocca d’Evandro ecc. favorendo una variante che dalla Casilina, prima di Vairano Scalo, obblighi i mezzi pesanti a raggiungere l’autostrada a Caianello, oppure obbligare detti mezzi a uno ingresso in autostrada prima di Caianello. Di dovere morale non posso non ricordare l’impegno profuso su tale problema dallo scomparso comandante vigili, Vincenzo Cortellessa e spero tanto, sono sicuro, s’impegnerà e ci riuscirà l’attuale comandante Nicola D’Andrea.
  • Poi l’assurda questione Via Lazio; questione che ha fatto discutere non poco la cittadinanza qualche anno addietro, ovviamente scatenando il solito campanilismo inutile; ancora oggi abbiamo persone che vedi gironzolare avanti e indietro a Vairano Patenora centro, perché il navigatore trova Via Roma e non Via Lazio. Oltretutto abbiamo ancora le paline-insegne dove vi era poggiata la targa con il nome della strada, ancora vuote.
  • Di dovere un confronto sulla questione parcheggio dedicato alle Farmacie; abbiamo una situazione abbastanza complicata per tutte e due le Farmacie. La Farmacia di Vairano centro, anche se si trova facilmente difronte a Piazza Libertà molte volte non si trova posto soprattutto in conseguenza che gli uffici Comunali sono stati traferiti momentaneamente a Palazzo D’Arezzo.  Bisogna assolutamente destinare almeno due posti riservati alla Farmacia come previsto dal Cds. Mentre a Vairano Scalo c’è in problema soprattutto di viabilità e sicurezza per i pedoni perché gli avventori parcheggiano sempre sul marciapiedi nonostante i proprietari della Farmacia hanno messo a disposizione un parcheggio privato nella parte retrostante della Farmacia. Le proposte da parte mia sono state messe per iscritto già tempo fa ma era il caso ricordare il problema.
  • Ultimo punto trattato è il rispetto dell’ordinanza sindacale che prevede il taglio delle piante pericolose. Come ben ricordate anche questa è una vecchia questione affrontata qualche anno fa. Questa ordinanza viene poco rispettata, anche se devo dire la verità ci fu un periodo di sinergia tra il Comando della Polizia Municipale e l’Ufficio Tecnico e fu fatta una bella pulizia, rendendo la strada panoramica e non solo percorribile e sicura. Ad un certo punto si è bloccata la sinergia e soprattutto la parte della strada panoramica lato Marzanello è rimasta con degli alberi pericolosi che occupano la carreggiata.

E’ stato un confronto aperto ci siamo detti le cose essenziali senza peli sulla lingua. Cosa civile ripetendo il concetto iniziale, quanto dovuto è solo ed esclusivamente un interesse collettivo; non vi è alcun odio personale; forse ho mille difetti ma non soffro di INVIDIA, ho una mia idea del paese e una mia risaputa appartenenza Politica che mai metterò in discussione, Sono di Sinistra. Alla base di tutto c’è l’interesse per il nostro caro VAIRANO e come ho già detto siamo semplicemente antagonisti politici.

Gianpiero Martone-Sinistra Italiana

USCITA A1 CAIANELLO VIA CERASELLE TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL SABATO ORARIO CONTINUATO 08:00 20:30 DOMENICA 08.00 13.00
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Di Comunicato Stampa

I comunicati stampa

error: Content is protected !!