Alto CasertanoNewsVairano

Vairano. Randagio in fin di vita a causa di una fucilata, orrore in paese

VAIRANO PATENORA – La violenza sugli animali sembra essere diventata un fenomeno in espansione. Non bastano le lotte dei volontari e degli amanti degli animali a fermare tutto l’orrore ai danni di queste creature. Spesso ci ritroviamo a leggere storie raccapriccianti che farebbero accapponare la pelle anche i più coraggiosi. La storia del randagio Ciccio è una delle più tristi. Accudito e curato da una famiglia residente nel piccolo paesino di Vairano Parenora. Ciccio era un cane felice che andava d’accordo con tutti. Aveva del cibo, un posto dove stare e tante coccole.

A qualcuno però la presenza di questo cagnolino sembrava ingombrante e così hanno deciso di eliminarlo. Non sembra essersi trattato di un incidente poichè il cane pare sia stato sparato da vicino proprio accanto al cancello della famiglia che lo accudiva, questo si evince da una prima ricostruzione. È stato trovato in fin di vita ieri sera davanti quella casa che tanto amava e dove aveva ricevuto tanto affetto. Il cane è stato trasportato d’urgenza presso la clinica San Rocco di Pietramelara dove il dottori Antonio Natale e Pierpaolo Colapietro lo stanno monitorando.

All’inizio si era pensato a un’aggressione ma parecchi fori lasciati dai proiettili e delle radiografie, non hanno lasciato più dubbi. Qualcuno ha sparato al cane con un fucile e nonostante si tratti di una zona abitata, non vi sono testimoni. Al momento dei fatti i coniugi che accudivano Ciccio erano a lavoro e nessun vicino sembra essersi accorto degli spari. Ciccio non è fuori pericolo e i proiettili hanno causato gravi danni alla colonna vertebrale paralizzando le zampe anteriori e tutta la gola. Il cane sembra aver riportato anche gravi danni neurologici. Sul caso stanno lavorando importanti associazioni animaliste e verrà sporta regolare denuncia.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Valentina Pinelli
Classe 86 vive a Vairano Patenora ha collaborato per 10 anni con un quotidiano campano. Ama scrivere romanzi, leggere e stare a contatto con la natura.

    Comments are closed.