• Mar. Ott 26th, 2021

Grande attesa per i “No name Crossroad” che si esibiranno domani sera al Sud Cafè.  Abbiamo intervistato il leader del gruppo Gianluca Nocera in esclusiva per voi.

Quando è come nasce la Band?
“Nasce quest’anno a Teano. Siamo due avvocati che amano il blues acustico ed il folk. Ci siamo incontrati negli anni scorsi suonando a diverse jam session di blues e abbiamo deciso di voler proporre un folk-blues acustico, senza fronzoli e di piu’ facile presa sul pubblico”

Che artisti avete in scaletta?

“Da Neil Young a John Lennon, da Elmore James a Eric Clapton, Pino Daniele e una versione blues di una pietra miliare della canzone italiana d’autore: Lo Shampoo di Giorgio Gaber

Cosa pensi dell’attuale scena blues in Italia? Sembra essere un genere di nicchia…

“In realta’ il blues e’ la causa incausata di tutta la musica, dal rock al jazz. Ovviamente un mercato di nicchia, atteso che oggi la musica e’ costruita intorno ai gusti del pubblico. Vedi, una volta, nei 70’s il rock, e quindi la matrice blues, trovava sbocchi in quanto si investiva in un genere diverso di rock. Erano gli anni della psichedelia, per cui benche’ psichedelici, le bands dell’epoca avevano un loro connotato, una loro caratteristica: penso alla psichedelia “tecnologica” dei Pink Floyd o alla psichedelia “distorta” dei Doors. Si credeva in un gener, oggi invece, si costruisce musica di consumo, non di cultura. Gli stessi autori tendono a preconfezinare un artista sulla falsariga di chi gia’ ha avuto successo. Il blues non e; nulla di tutto questo, Il blues e’ dolore, e’ anima, …ma l’anima non vende. Rimane un genere di nicchia, ma sara’ sempre la causa incausata di qualsivoglia genere musicale. Il blues richiede cultura, e’ storia, e’ sociologia, antropologia: i neri d’Africa schiavi nelle piantagioni di cotone che non avevano altro mezzo per urlare il loro dolore. Oggi tutto questo non interessa a nessuno…”

received_10154716455746096

Cosa pensi del Sud Cafè e dei Giovedì Live?

“Il Sud e’ un locale dove ancora si fa buona musica. E da queste parti non e’ poco. Il titolare investe in quello che e’ un settore poco seguito, la musica dal vivo, con enorme coraggio. Purtroppo oggi tira solo karaoke e balli di gruppo. In questo contesto, il Sud emerge proprio per la volonta’ ed il coraggio delle scelte. E non e’ poco…. Tra l’altro mi ricorda proprio quei produttori che credevano in un genere diverso di rock e di blues al punto da investire sugli sconosciuti. E la storia li ha ripagati. Spero accada anche con Mauro Fascitiello.

Vuoi lasciare un messaggio a chi legge questa intervista?

“Sono la persona menbo adatta, ma se dovessi dire qualcosa, inviterei tutti ad ascoltare musica vera, sia essa blues, rock o metal, ma vera. La musica ha sempre salvato le persone, non le ha mai rovinate. E poi….venite a sentire i No Name Crossroad…vi potrebbe addirittura piacere!!!”

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru