• Mar. Ott 26th, 2021

Vairano. Un incontro in Comune per la questione acquedotto

DiThomas Scalera

Ott 8, 2015

   
A seguito delle continue nostre insistenze, ma anche per le dirette e continue proteste dei cittadini, l’Ufficio Tecnico comunale ha ritenuto opportuno convocare un incontro,stamane, nell’aula Consiliare, con tutti i tecnici progettisti e direttori dei lavori nonché i titolari della ditta appaltatrice per il rinnovo della rete idrica del Comune. Abbiamo partecipato come rappresentanza consiliare del gruppo Torre.

Al centro del confronto l’assenza di provvedimenti tecnici provvisori per alleviare le conseguenze dei lavori in corso, soprattutto in Vairano Patenora, via Roma,via Bove e via Cupa, aggravate dalle piogge degli ultimi giorni.

Tecnici e ditta non hanno negato la condizione di difficoltà per i cittadini, ma hanno precisato che occorre rimuovere, in primo luogo, la convinzione errata nei cittadini che si tratterebbe di abbandono dei lavori, le conseguenze sono essenzialmente per i lavori iniziali e in corso. I diversi accorgimenti tra lo Scalo, marzanello e Patenora, non sono conseguenza di preferenze ma semplicemente per il fatto che nelle frazioni i lavori sono stati avviati prima, data la ricorrenza della festa patronale in fine agosto a Vairano Centro.

Hanno preso atto della diversa capacità esecutiva dei lavori in corso, da parte delle ditte incaricate, che cercheranno di risolvere anche facendo attuare le obbligatorie misure di sicurezza; in tal quadro, per l’approssimata rimozione delle basole in via Roma, saranno costretti a maggiori costi per il ripristino delle stesse dando incarico a ditta specializzata. Al tempo stesso non hanno potuto nascondere che molte conseguenze sono il risultato di esecuzioni errate di precedenti lavori, come la linea portante del gas metano che erroneamente, dagli atti tecnici esecutivi, risultava più in profondità di come l’hanno realmente trovata. Non meno difficoltà hanno provocato l’esistenza di attacchi idrici abusivi; zone di forte perdita idrica in alcune zone; la devastazione della volta del vecchio Vallone di Patenora; la mancata piena formalizzazione come centro urbano della strada provinciale Volturno, provocando perdite di tempo nelle autorizzazioni e maggiori spese verso la provincia.

In ogni caso l’incontro si è concluso con l’impegno della ditta esecutrice e dei tecnici di disporre delle necessarie misure provvisorie per le buche e la polvere, cosa che non potrà essere iniziata prima di lunedì, anche se la medesima ditta appaltatrice ha tenuto a precisare che per il tipo di progetto e di gara non potranno nemmeno disporre delle dovute anticipazioni, normali per le generali regole dei lavori pubblici.

 

 

 

IL GRUPPO CONSILIARE TORRE

LINO MARTONE

GIANPIERO MARTONE

 

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru