• Ven. Ott 22nd, 2021

Venafro. Ancora sull’inquinamento: l’intervista al sindaco Antonio Sorbo.

DiThomas Scalera

Gen 21, 2017

E’ stato un evento positivo che io ho salutato veramente con gioia“, così il primo cittadino di Venafro, Antonio Sorbo, inaugura il suo intervento sulla manifestazione cittadina tenutasi a Venafro lo scorso 14 gennaio, promossa dal cittadino Raffaele Siano. Una manifestazione che lo stesso sindaco definisce come uno strumento di “altissimo  della democrazia”, alla quale egli ha preso parte nelle vesti di cittadino. Un corteo che non si è svolto alla presenza di politici, ma che, al contrario, ha rivolto un invito alla politica a non farne strumentalizzazione.

Si potrebbe definire un inquinamento catastrofico e fuori dalla norma, quello che dilania la cittadina molisana. I dati diffusi destano paura tra la popolazione, ma come attesta il sindaco, la causa che tuttora non permette di approfondire la questione per poter giungere a delineare le cause effettive, è un ritardo sull’istituzione del Registro dei Tumori. E’, dunque, chiara la disattenzione della Regione in questo ambito, che più volte l’Amministrazione ha provato a richiamare. Ed è proprio in questo senso, dunque, che si dirige la battaglia venafrana, contro una politica troppo lenta e omissiva, poco attenta alle problematiche imminenti. Se la situazione resterà ancora per qualche tempo a questo punto, sarà lo stesso Sorbo ad esporre una querela per verificare eventuali omissioni di atti d’ufficio.

Una possibile soluzione per arginare, anche se in parte, l’incombente minaccia dell’inquinamento è stata la richiesta della limitazione del traffico pesante su Via Colonia Giulia. In questa direzione l’Amministrazione sembra voler proseguire il vecchio programma, con il quale già si insisteva sulla progettazione di una viabilità alternativa che negasse l’accesso al centro di Venafro. Tuttavia su questo campo le controversie si fanno ancora più messicce: una soluzione da 50 milioni di euro, che tuttavia la Regione ha gettato nel baratro, per abbracciare un’opera di importanza maggiore che di fatto richiede un tempo più lungo per la realizzazione.

Quel che però ora urge è cercare una soluzione che sia realizzabile nel minor tempo possibile. La minaccia incombe e la gente soffre, poi muore schiacciata dal peso della burocrazia. Una lotta che i venafrani intendono perseguire con tutte le forze.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=I0r6RU4rBsQ]

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru