CaianelloCronacaNewsVairanoVenafro

Venafro/Vairano Scalo/Caianello. Furti: arrestati due ladri dopo un lungo inseguimento

I malviventi hanno svaligiato un tabacchino di Guglionesi, in provincia di Campobasso, e sono stati bloccati dopo una folle corsa

VENAFRO/VAIRANO SCALO/CAIANELLO. Continuano incessanti i controlli a tappeto dei Carabinieri nella provincia di Isernia, per prevenire e reprimere il verificarsi di reati predatori. La Compagnia Carabinieri di Venafro ha organizzato dei servizi straordinari di controllo del territorio in orario notturno e questa notte, intorno alle 04.00, due ladri di origine campana sono caduti nella rete dell’Arma dopo avere consumato un furto di ingente valore ai danni di un tabacchino di Guglionesi, in provincia di Campobasso.

I due malviventi con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e gravati rispettivamente da obbligo di dimora e obbligo di firma, alla vista della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Venafro che stava eseguendo un posto di controllo in località Taverna del Comune di Sesto Campano lungo la SS.85 anziché fermarsi spingevano la Fiat Multipla su cui viaggiavano alla massima velocità per tentare il rientro in Campania.

I due venivano quindi inseguiti senza essere mai persi dalla gazzella dei Carabinieri in una folle corsa anche nell’abitato di Vairano Scalo e fuori di esso ove venivano ricorsi e l’autista perdeva il controllo dell’auto uscendo fuori strada nei pressi del casello autostradale di Caianello. Inutile il tentativo di fuggire a piedi dei malviventi perché prontamente bloccati dall’equipaggio che li inseguiva mentre cercavano di allontanarsi dall’autovettura ormai non marciante.

Una immediata perquisizione consentiva di rinvenire a bordo dell’auto due passamontagna, guanti e strumenti di effrazione oltre a tabacchi, gratta e vinci e carte prepagate per servizi e abbonamenti televisivi vari, refurtiva per un importo di oltre 30.000 euro.

I due venivano quindi condotti in stato di arresto per furto, ricettazione e resistenza presso la Compagnia Carabinieri di Venafro da dove sono stati accompagnati agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni a Napoli in attesa di processo così come disposto dal P.M. di turno.

La refurtiva è stata restituita all’incredulo titolare del tabacchino che ha avuto la lieta notizia del ritrovamento della refurtiva ancor prima di accorgersi del furto.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.