• Mar. Ott 19th, 2021

Vendevano olio “vergine” come “extravergine”: sotto inchiesta 7 grandi produttori italiani

DiThomas Scalera

Nov 11, 2015

OLIO-EXTRAVERGINE-DOLIVA

Sette importanti aziende produttrici italiane accusate di frode in commercio.

Vendevano come “extravergine” olio d’oliva che in realtà era di “categoria 2”, cioè meno pregiato e costoso di quello della più alta qualità. A scoprirlo, e mettere sotto inchiesta sette importanti aziende produttrici, è stato il procuratore di Torino Raffaele Guariniello che ha voluto vederci chiaro dopo la segnalazione di una rivista specializzata in alimenti. Il magistrato ha quindi inviato i carabinieri del Nas del capoluogo piemontese a prelevare alcune bottiglie nei supermercati della città provvedendo a farne analizzare il contenuto.

Il risultato è stato chiaro: alcuni oli  venduti come “extravergine” in realtà erano semplicemente “vergine” così sono finiti sotto inchiesta sette rappresentanti legali delle aziende olearie coinvolte sono così stati indagati con l’accusa di frode in commercio. Le aziende coinvolte sono Bertolli, Carapelli, Primadonna, Sasso, Santa Sabina, Coricelli e Antica Badia. Gli oli venivano prodotti in Abruzzo, Liguria e Toscana. L’indagine è stata fatta scattare dal pubblico ministero Guariniello dopo una segnalazione effettuata da una rivista specializzata nella difesa dei consumatori. L’inchiesta dovrà fare completamente luce sulla provenienza delle olive e le modalità di lavorazione. Nel frattempo è stato informato il ministero delle Politiche Agricole.

Olio d’oliva: Italia secondo produttore al mondo
L’Unione Europea ha da anni codificato le varie tipologie di olio d’oliva presenti in commercio individuando, per ciascuno, metodi di lavorazioni e caratteristiche organolettiche. Il più pregiato è l’olio extravergine, seguito dal “vergine”, lampante, raffinato, composto da olio raffinati e olio vergine, di sansa di oliva greggio, di sansa di oliva raffinato e infine di sansa di oliva. L’Italia è il secondo produttore al mondo di olio con una media di 464mila tonnellate all’anno, due terzi dei quali extravergine.

Fonte: fanpage.it

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru