CronacaNewsPagina Nazionale

Venezia. Scomparsa durante il nubifragio: ritrovata morta Bruna Basso

La donna si era allontatata dalla sua abitazione nel primo pomeriggio dello scorso mercoledì

VENEZIA. Il nubifragio ha distrutto Venezia ma non la dignità dei veneziani, grande esempio di fierezza e coraggio ha fatto da cornice ad una scomparsa che ha tenuto con il fiato sospeso i familiari di una anziana del comune di Mirano.

Di lei non si avevano più notizie proprio dal momento in cui ha avuto inizio la catastrofe veneziana e purtroppo le ricerche si sono concluse nel peggiore dei modi.

La donna si era allontanata dalla sua abitazione nel primo pomeriggio dello scorso mercoledì, tra le 14 e le 15, in pantofole e priva di cappotto.

Bruna Basso, queste le sue generalità, è stata ritrovata dai Carabinieri, costantemente impegnati nella sua ricerca dopo l’appello dei familiari, priva di vita lo scorso venerdì.

L’allarme da parte della famiglia era stato lanciato immediatamente, chiedendo l’aiuto di chiunque la vedesse, di qualunque tipo di avvistamento perché la donna, non solo era sprovvista di un abbigliamento consono alla resistenza di pioggia e freddo, soprattutto con l’abbassamento delle temperature registrate negli ultimi giorni, bensì perché senza i farmaci di cui aveva quotidianamente bisogno.

Dunque, purtroppo la 78enne, una volta uscita, non è stata in grado di ritrovare la via di casa ed è stata ritrovata morta in una boscaglia proprio nelle vicinanze della propria abitazione.

Si ipotizza che la donna, uscita di casa per un giro nei pressi dell’abitazione, abbia perso il senso dell’orientamento non riuscendo a tornare indietro.

Rimasta al freddo ed alle intemperie per ore ha così purtroppo drammaticamente trovando la morte, sconvolgendo i parenti che speravano fino alla fine di poterla riabbracciare viva.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Annamena Mastroianni
Docente. Media Educator. Formatrice.

    Comments are closed.