Mer. Feb 26th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Venezia sommersa, marea storica in città per il maltempo

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

I cittadini della città lagunare hanno vissuto una notte di paura

Ingenti i danni al territorio a causa delle piogge incessanti

VENEZIA – Un immenso muro d’acqua. Questo hanno visto con estrema paura gli abitanti di Venezia durante la notte. La marea infatti ha raggiunto i 190 centimetri: un record superiore alla famosa marea del 1966 che è tristemente ancora viva nei ricordi dei veneziani.

L’acqua alta è da sempre un fenomeno che interessa la città di Venezia ma in casi di estremo maltempo questo può assumere i caratteri della catastrofe. Ed è quello che si è verificato nella tarda serata ieri e nella notte scorsa.

Le piogge incessanti hanno infatti fatto alzare in modo allarmante il livello dell’acqua in tutta la città di Venezia. A nulla è servito il sistema di protezione del MOSE: l’acqua ha invaso in poco tempo la città e la principale piazza San Marco.

A peggiorare le cose anche le forti raffiche di vento. Tutta l’area, così come gran parte della Penisola, è ormai oggetto da giorni di una intensa perturbazione con piogge incessanti. Si temo molti danni alla città, sia alle abitazioni che ai monumenti storici.

Numerosissimi gli allagamenti in tutta l’area. Protezione Civile, Guardia Costiera e Vigili del Fuoco per tutta la notte sono dovuti intervenire in numerose situazioni di criticità. Diverse persone sono state tratte in salvo dopo essere state violentemente trascinate via dalla potenza dell’acqua.

🔴🔴 Servizio di navigazione interamente SOSPESO 🔴🔴Su telegram le notiche sul tuo telefono http://bit.ly/TelegramAVM#muoversivenezia Comune di Venezia Venezia Unica

Gepostet von AVM/Actv Venezia am Dienstag, 12. November 2019
Un video dell’azienda di trasporto di Venezia

Molte di esse sono cadute nei canali della città lagunare e sono poi stati tratti in salvo. Molte aziende di trasporto hanno completamente interrotto i loro servizi a causa del violento maltempo che per ore ha imperversato sulla laguna.

In merito alla situazione la società di trasporto AVM/Actv di Venezia ha diramato un comunicato ufficiale sulla propria pagina Facebook: “L‘#AcquaAlta eccezionale che questa notte ha toccato un picco massimo di 187 cm ha visto per la prima volta dopo molti anni la quasi completa sospensione del servizio di navigazione #muoversivenezia. L’eroismo e le capacità dimostrate dai nostri equipaggi e dalle squadre di pronto intervento in condizioni estreme sotto l’esperto coordinamento

della Centrale Operativa ci riempiono di orgoglio: siete a pieno titolo patrimonio di Venezia. Stiamo cercando di ripristinare il servizio in sicurezza. È presto per fare bilanci ma i danni sono certamente ingenti. Domani e nei prossimi giorni ci saranno difficoltà, ma cercheremo come sempre di garantire la rete di navigazione contando nella comprensione della cittadinanza”. Anche per domani la situazione meteo in città prevede la massima allerta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close