Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Via Francigena. Un progetto importante per il rilancio del turismo e dell’economia dell’ Alta Terra di Lavoro

3 min read

Intervista al sindaco di Rocchetta e Croce SALVATORE GEREMIA.

ROCCAROMANA/ROCCHETTA e CROCE/GALLUCCIO/ALIFE/CONCA DELLA CAMPANIA – Si è concluso con enorme successo il Festival delle stagioni Francigene, l’evento organizzato allo scopo di rilanciare l’economia e il turismo nell’alta Terra di Lavoro

Un evento che ben si integra nella nostra cultura occidentale. La via Francigena, infatti, rappresenta uno dei percorsi più significativi della storia europea occidentale e, senz’altro, uno degli itinerari maggiormente percorsi in epoca medievale. Un itinerario di oltre 2.5000 kilometri per congiungere l’Europa del Nord con Gerusalemme, la destinazione di milioni di pellegrini e crociati. Tutta la comunità dell’Alto Casertano ha potuto assistere ad interessanti eventi culturali incentrati sulla tradizione medievale accompagnati da momenti di grande riflessione storica.
Domenica 27 maggio abbiamo avuto il piacere di intervistare il sindaco di Rocchetta e Croce, Salvatore Geremia e il presidente del Centro Studi sul Medioevo di terra di Lavoro, Domenico Caiazza.
Allora sindaco, quando è stato organizzato questo evento?
L’evento è stato organizzato nel 2017. I cinque comuni si sono messi insieme per portare avanti questo tipo di progetto. È importante per il nostro territorio perché per noi la sinergia è importante per creare e far germogliare uno sviluppo economico di tutto il territorio. Basti pensare che Valdassano è una frazione che potrebbe essere dimenticata, però in queste proporzioni può avere un grosso vantaggio. Proprio qui a Valdassano abbiamo un ponte romano di grande importanza, uno dei sei ponti più importanti d’Italia che in questo momento stiamo riportando alla luce.
Quindi state organizzando altri progetti che sono sempre incentrati sull’unione tra queste frazioni?
Sì, certamente. È d’obbligo ricordare un aspetto importante di queste manifestazioni. Per fortuna sono cinque i Comuni del POC, istruiti dall’avvocato Caiazza. Un grazie particolare al sindaco De Simone perché in questa circostanza la frazione di Roccaromana sta facendo di più. Un grande ringraziamento anche da parte degli altri tre Comuni che fanno parte di questo POC.
L’avvocato Caiazza ci ha invece spiegato l’importanza della via Francigena nella nostra cultura.
Che cosa rappresenta la via Francigena per questo evento importante?
La via Francigena è uno dei 28 itinerari del Consiglio d’Europa. Sono dei cammini di storia e di archeologia che servono a costruire l’identità europea. Sono dei fili tematici di un turismo sostenibile, possibilmente nella natura, nella storia, nell’arte. Su questo itinerario che parte da Canterbury e raggiunge Roma, stiamo proponendo l’ampliamento dell’itinerario sulla base di antichissimi documenti del IX secolo d. C. che dimostrano che qui passava la via Francigena. L’evento serve a dare visibilità alle testimonianze storiche, a dare visibilità a dei luoghi d’arte di cultura e di storia che sono isolati dai grandi attrattori culturali, ma possono collaborare in una sinergia che porti turismo lento, sostenibile di qualità che porti economia ai territori.

Formia. Frana interrompe un sentiero del monte Redentore, l’intervento dell’Ente Parco

Vairano. Terra Bruciata candidato al Ciak D’oro 2018

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open