• Sab. Ott 23rd, 2021

Villa di Briano. Rapina ai danni di un marocchino con mazze da baseball: tre arresti

DiThomas Scalera

Set 19, 2015

wpid-carabinieri.jpg

VILLA DI BRIANO. In data odierna, alle prime ore del mattino, all’esito di indagini coordinate dalla Procura di Napoli Nord, i Carabinieri della Stazione di Frignano (Caserta) hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misure cautelari (arresti domiciliari), emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di 3 individui, residenti in Villa di Briano e in San Marcellino e indagati in concorso per rapina, lesioni e porto in luogo pubblico di strumenti atti ad offendere. L’indagine, condotta dai Carabinieri della predetta Stazione, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati in relazione ad un’efferata rapina, commessa in San Marcellino, alle ore 23:00 del 15 novembre 2014, in via Corso Europa, ai danni di un giovane di origine marocchina residente a Frignano. Nella circostanza gli indagati, armati di mazze da baseball, avevano malmenato la vittima, che aveva riportato lesioni guaribili in 10 giorni, per impossessarsi del suo telefono cellulare e di 90 euro in contanti. Le dichiarazioni del denunciante e le repentine indagini hanno permesso di delineare un solido quadro indiziario a carico degli odierni indagati.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru