Agro AversanoAntica Terra di LavoroNewsPolitica

Villa Literno. Ieri il Consiglio Comunale, il resoconto della seduta

EVENTI IN EVIDENZA

Svolto il Consiglio Comunale di Villa Literno nella giornata di ieri

VILLA LITERNO. Ieri mattina a Villa Literno si è tenuto il Consiglio Comunale che verteva su due punti all’ordine del giorno, entrambi su richiesta dei gruppi di opposizione, tra i quali c’era una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco. “Mozione di sfiducia- art. 29 dello Statuto comunale presentata dai Consiglieri Comunali Amalia Iannone, Antonio Ciliento, Vincenzo Della Corte, Antonio Ucciero, Vincenzo Tavoletta, Tammaro Diana e Giuseppe Ucciero”.

Quattro giorni fa il Sindaco F.F. Valerio Di Fraia ha presenziato alla riunione dei Capigruppo durante la quale ha riferito che, data la delicata situazione sanitaria nazionale, riteneva opportuno svolgere il Consiglio Comunale a porte chiuse e, in quella stessa sede e per gli stessi motivi, i consiglieri Falcone e Caiazzo, rispettivamente capigruppo dei gruppi di maggioranza “I Responsabili” e “Italia Viva Villa Literno”, hanno invitato i colleghi di opposizione a ritirare la mozione e rinviare il Consiglio. Ciò nonostante l’opposizione ha votato all’unanimità affinchè il Consiglio Comunale si svolgesse ieri.

Di fatto ieri mattina alcuni colleghi di minoranza hanno suggerito di non svolgere l’assise, proposta che è stata respinta dal Consiglio.

Il paradosso sta nel fatto che l’opposizione (fatta eccezione per gli assenti, Iannone e Diana; per Ucciero Giuseppe, che ha abbandonato la seduta prima della votazione; e per il Tavoletta, che si è astenuto) ha votato contro la mozione da essi stessi presentata, dando riprova, ancora una volta, di una politica di opposizione pretestuosa e poco fruttuosa.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.